Breaking News

Taddei e Vucinic i re del Bernabeu Sette anni fa l’ultima visita spagnola

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 23-11-2015 - Ore 17:40

|
Taddei e Vucinic i re del Bernabeu Sette anni fa l’ultima visita spagnola

FLORENZI E LE PRESENZE BODINI NEL MIRINO Alessandro Florenzi ha giocato a Bologna la sua partita ufficiale numero 142 con la Roma superando Matteo Brighi, in campo al Dall’Ara con la maglia rossoblù. Florenzi, che nel cammino verso quota 150 già a Barcellona potrebbe agganciare Renato Bodini, in campionato con 121 presenze in giallorosso ha intanto raggiunto Antonio Tempestilli.

5 ANNI E 1847 GIORNI MALEDIZIONE TRASFERTA La Roma non vince fuori casa in una gara di UEFA Champions League da tanto, troppo tempo. Cinque anni per l’esattezza. 1847 giorni, per essere ancora più precisi. Capita il 3 novembre 2010, a Basilea contro il Basilea. I giallorossi allenati da Ranieri si impongono 3-2 con i gol di Menez, Totti e Greco. Per gli svizzeri vanno a segno Frei e Shaqiri, ma non bastano per battere i capitolini. Da allora la Roma non ha più vin to lontano dall’Olimpico in una gara europea.

DZEKO, IN CHAMPIONS IL RITORNO AL GOL Con il gol segnato contro il Bologna su calcio di rigore, Edin Dzeko è andato in gol nelle ultime tre uscite della Roma tra campionato e UEFA Champions League (contro il Leverkusen torna al gol dopo l’infortunio) portando a quattro i suoi centri in maglia giallorossa, due su azione e due su rigore. In questa stagione il centravanti bosniaco è il terzo romanista ad andare in gol in tre partite consecutive dopo Mohamed Salah e Gervinho. L’ultima realizzazione del 9 romanista in Champions è contro il Bayer Leverkusen nel Matchday 4, il gol del momentaneo 2-0. Peraltro, l’ultima segnatura su azione del bosniaco prima dei due rigori realizzati contro Lazio e Bologna. 

PJANIC COME GERVINHO, SCOPELLI E PAULO SERGIO Con otto gol Miralem Pjanic è il miglior marcatore stagionale della Roma. Mai così prolifico da quando veste la maglia giallorossa, il centrocampista ha portato a 26 i suoi centri tra campionato e coppe con la Roma agganciando Gervinho, il brasiliano Paulo Sergio e l’argentino Alejandro Scopelli al 48.mo posto della classifica dal 1927. Pjanic è ora a un solo gol da Aristide Coscia e Paulo Roberto Falcao.

QUANTO SI SEGNA IN COPPA MEDIA DI 2.5 RETI A PARTITA Sotto i riflettori della UEFA Champions League l’attacco della Roma viaggia a ritmi addirittura più alti di quelli tenuti finora in campionato. Dieci i gol realizzati dai giallorossi nelle prime quattro partite del girone per una media di 2,5 a partita grazie a otto diversi marcatori: due schierati come terzini (Florenzi e Torosidis), due centrocampisti (De Rossi e Pjanic, entrambi a quota due centri in questa campagna europea) e quattro attaccanti (Gervinho, Falque, Salah e Dzeko). Per la quarta volta, su nove partecipazioni, la Roma va in doppia cifra nella prima fase a gironi (il massimo è di 12 centri nella stagione 2008/2009). Tra campionato e Champions la Roma in 15 partite ha finora messo a segno ben 35 gol, più della metà dei 68 realizzati in 50 incontri nella scorsa stagione.

LA PORTA ROMANISTA VIOLATA DA 26 GARE DI FILA Da Ranieri a Garcia, passando per Montella e Luis Enrique. Non c’è soltanto la vittoria fuori casa in UEFA Champions League da conquistare, che prima o poi tornerà, ma esiste pure un altro dato negativo da sfatare nelle coppe. Ovvero, nelle varie competizioni europee la Roma subisce gol da 26 partite consecutive, una striscia negativa iniziata nel febbraio del 2010 con Panathinaikos-Roma 3-2, andata dei sedicesimi di Europa League.

 GIALLOROSSI IN SPAGNA? PIÙ RECENTE È MADRID 2008 Sette anni. Giorno più, giorno meno. Tanto tempo è passato dall’ultima trasferta spagnola della Roma in Europa. Succede a Madrid il 5 marzo 2008, ritorno degli ottavi di finale di UEFA Champions League. L’andata, disputata all’Olimpico, era finita 2-1 per la Roma (reti di Pizarro e Mancini). I giallorossi di Spalletti - per l’occasione in maglia nera - si aggiudicano anche il match di ritorno, con lo stesso score della sfida precedente: 2-1 con i gol di Taddei e Vucinic (di Raul l’illusorio 1-1). Una notte indimenticabile.

NEL 2003 VINCE LA JUVE AL CAMP NOU PASSA L’ITALIA L’ultima volta che una squadra italiana ha vinto al Camp Nou contro il Barcellona risale al 22 aprile 2003, ritorno dei quarti di finale di Champions League: 2-1 per la Juventus con reti di Nedved e Zala

Fonte: AS Roma Match Program

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom