Breaking News

TAVECCHIO: "Albertini ha avuto la Nazionale in mano per otto anni e dice che non ha colpe"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 28-07-2014 - Ore 17:06

|
TAVECCHIO:

"Pronto sono Luciano, come va?". "Uè, come va...tiriamo avanti...cosa vuoi fare?". Inizia così una conversazione tra un finto Luciano Moggi, l'ex direttore generale della Juventus radiato dal calcio italiano, e Carlo Tavecchio, il presidente in pectore della Figc, al centro delle polemiche dopo le frasi pronunciate qualche giorno fa sugli stranieri presenti nei nostri campionati. Lo scherzo è stato realizzato dalla Zanzara (imitato da Andro Merku) su Radio 24, prima dello scandalo sulle "banane" che ha colpito Tavecchio. "Ormai è fatta", dice il finto Moggi al presidente della Lega Dilettanti. "Amico mio cosa vuoi fare, mi hanno tirato in mezzo perché non avevano altro..questi qua", risponde Tavecchio. "Non dire così, sono molto contento, Ormai è fatta..", continua 'Moggi'. "Non lo so, vediamo -dice ancora Tavecchio- ci saranno dei colpi di coda che mi faranno. A me ne hanno fatte di tutti i colori...". "Andrea Agnelli non lo capisco, perché ti attacca?", insiste Moggi. "Non lo so, io ho avuto solo rispetto per lui e per il suo mondo, ma se non lo sai tu come faccio a saperlo io...", risponde Tavecchio. Moggi: "Stento a capirlo pure io, questi attacchi sono quasi gratuiti..."."Pronto sono Luciano, come va?". "Uè, come va...tiriamo avanti...cosa vuoi fare?". Inizia così una conversazione tra un finto Luciano Moggi, l'ex direttore generale della Juventus radiato dal calcio italiano, e Carlo Tavecchio, il presidente in pectore della Figc, al centro delle polemiche dopo le frasi pronunciate qualche giorno fa sugli stranieri presenti nei nostri campionati. Lo scherzo è stato realizzato dalla Zanzara (imitato da Andro Merku) su Radio 24, prima dello scandalo sulle "banane" che ha colpito Tavecchio. "Ormai è fatta", dice il finto Moggi al presidente della Lega Dilettanti. "Amico mio cosa vuoi fare, mi hanno tirato in mezzo perché non avevano altro..questi qua", risponde Tavecchio. "Non dire così, sono molto contento, Ormai è fatta..", continua 'Moggi'. "Non lo so, vediamo -dice ancora Tavecchio- ci saranno dei colpi di coda che mi faranno. A me ne hanno fatte di tutti i colori...". "Andrea Agnelli non lo capisco, perché ti attacca?", insiste Moggi. "Non lo so, io ho avuto solo rispetto per lui e per il suo mondo, ma se non lo sai tu come faccio a saperlo io...", risponde Tavecchio. Moggi: "Stento a capirlo pure io, questi attacchi sono quasi gratuiti...".

Tavecchio: "C'è una persona che è a Londra che invece è una brava persona, che non ha mai detto nulla...Mi pare che è suo amico. Comunque mi fa piacere sentirti". Ma stanno tutti con te, anche De Laurentiis: "Benissimo, una bravissima persona, serio. È uno dei soggetti rock..."."Certo che Prandelli e Abete hanno fatto una brutta figura e sono scappati...", incalza il finto Moggi. "E c'è quell'altro bel signore -risponde Tavecchio - che ha detto che lui non c'entra niente. Ma come, ha la squadra in mano da otto anni. Non lo so io...". Chi sarebbe?: "Albertini", spiega Tavecchio. "Sono scappati come conigli...", continua Moggi. "Lo so...ma sono pochi che si prendono la responsabilità nella vita, pochi, pochi...", osserva il presidente della Lnd. Poi 'Moggi' chiede della Nazionale. Chi mettiamo alla guida?: "Bisogna vedere il problema di natura economica, non si può pensare alle cifre dei club, non sono paragonabili per la nazionale...". Tu chi preferiresti?: "Bah, onestamente,..questa novità di Conte non è una roba da poco. È emersa adesso. Ma fino all'undici non dico niente perché figurati se dovessi dire qualcosa...". "Ci mettono poco a bastonare...comunque ci vediamo presto", dice 'Moggi'. "Bene, bene...ora mi imbarco sull'aereo".

 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom