Breaking News

Tentativo scommesse anche su Savona-Teramo

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 04-07-2015 - Ore 20:45

|
Tentativo scommesse anche su Savona-Teramo

«Pronto». «Ercole...» «Io sto fuori la porta...sto aspettando». A parlare, in una delle intercettazioni chiave sulla presunta combine relativa alla partita Savona-Teramo che incastrerebbe per l'accusa il presidente del Teramo, sono l'ex responsabile dell'area tecnica dell'Aquila calcio Ercole Di Nicola e il consulente di mercato del Savona Marco Barghigiani. L'intercettazione, allegata al fascicolo che li vede indagati per frode sportiva, risale al pomeriggio dell'11 maggio, appena 9 giorni dopo la vittoria del Teramo che ha consegnato alla squadra di Campitelli la serie B e segue di poche ore, secondo gli inquirenti, un incontro tra Barghigiani, Di Nicola e il ds del Teramo Di Giuseppe. Incontro legato, secondo l'accusa, alla riscossione del compenso della combine. Riscossione che avrebbe visto, dopo l'incontro, lo stesso Di Nicola recarsi da Campitelli, come testimonierebbero l'intercettazione e la cella agganciata durante la conversazione dal cellulare di Di Nicola. Cella che si troverebbe nelle vicinanze di Canzano, dove risiede Campitelli. Ercole Di Nicola: «Pronto...». Barghigiani: «Ercole». Di Nicola: «io sto fuori la porta...sto aspettando». Barghigiani: «No perchè io ho un appuntamento alle cinque e mezza devo essere a Roma». Di Nicola: «Marco che devo fare....io sono qua fuori». Barghigiani: «Buttagli giù la porta ...». Di Nicola: «è entrato un giornalista che gli sta facendo un'intervista...che devo fare». Barghigiani: «è dall'una che sono lì, diglielo». Di Nicola: «Chiama di Giuseppe...chiamalo...mettigli pressione...». Barghigiani:« vabbè.» Di Nicola: «chiamalo un secondo...mettigli pressione...». Barghigiani: «va bene...ciao». A confermare il pagamento, secondo gli inquirenti anche una successiva telefonata tra Di Nicola e Giuliano Pesce, collaboratore tecnico del Parma, che secondo gli inquirenti avrebbe partecipato alla frode sportiva e che era in attesa di ricevere il proprio compenso. Perchè dalle intercettazioni spicca anche l'ombra di Fabio Di Lauro e di un tentativo di scommessa sulla partita. A chiedere a Di Lauro di trovare qualcuno che potesse effettuare una scommessa sul risultato di Savona-Teramo, secondo gli inquirenti è lo stesso Di Nicola. L'intercettazione è del 2 giugno, poco prima della partita. Di Nicola: «mi hai chiamato...». Di Lauro: «sì...mi ha chiamato pure a me adesso...forse aspetta la tua chiamata...mi hanno detto che ti garantisce 15 di giocata...15 te li garantisce... dopo se riescono a far ancora te li fanno...l'importante loro vogliono sapere la parola che è tutto ok». 

Fonte: ANSA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom