Breaking News

TOMMASI e PERROTTA: "Nessuna crisi della Roma"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 02-12-2013 - Ore 15:26

|
TOMMASI e PERROTTA:

Dai 5 punti di vantaggio sulla Juventus ai 3 di ritardo dopo le partite di ieri. La Roma continua a frenare in campionato ma due storici «ex» di lunga militanza, entrambi in giallorosso per una decina d'anni, come Simone Perrotta e Damiano Tommasi, presenti a Vicenza alle premiazioni del «Galà del Calcio Triveneto», promosso da Aic e Unione Stampa Sportiva Italiana, si dicono sicuri che la squadra della capitale tornerà a viaggiare spedita. «Alla Roma - ha detto Perrotta, campione del mondo 2006 e ora vicepresidente del Settore giovanile scolastico della Figc - è mancata quella buona sorte che invece aveva avuto nel filotto di dieci vittorie, come hanno dimostrato le partite contro Cagliari e Atalanta. Probabilmente è calata d'intensità, nelle ultime partite non si è visto quel furore agonistico che aveva caratterizzato i primi due mesi di campionato». «Ma indubbiamente - ha poi aggiunto Perrotta, che ha giocato in giallorosso sino alla scorsa stagione - si sta facendo sentire l'assenza di un giocatore come Totti, che è difficile se non impossibile da sostituire. Non solo per chi i gol che sa trovare ma anche per il suo gioco a tutto campo che apre gli spazi per i compagni e sposta gli equilibri in campo». «Sono convinto che la Roma saprà riprendersi e tornerà a vincere», ha concluso Perrotta. Fiducioso anche Damiano Tommasi, presidente dell'Associazione Italiana Calciatori, presente a Vicenza come padrone di casa. «Se prima dell'inizio del campionato - le parole di Tommasi - a un tifoso della Roma avessero detto che dopo 14 partite, la sua squadra avrebbe raccolto dieci vittorie e quattro pareggi, non ci avrebbe mai creduto. In fondo la squadra giallorossa è a soli 3 punti dalla vetta e il campionato rimane molto aperto, anche perchè il Napoli e altre squadre sono a poche lunghezze». «Non credo che la Juventus ammazzerà il campionato - ha concluso Tommasi - sono convinto che il torneo di A sarà combattuto, perchè i valori sono livellati. La Roma tornerà a vincere, perchè gioca bene e ha una rosa valida».

Fonte: ANSA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom