Breaking News

Uefa, Platini: "Il Fair Play finanziario continuerà, ha portato un netto miglioramento"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 21-05-2015 - Ore 19:05

|
Uefa, Platini:

Il Presidente UEFA Michel Platini ha sottolineato il successo dell'implementazione del fair play finanziario durante il periodo 2012-15 e il processo che è iniziato in relazione alla bozza dei regolamenti del Fair Play Finanziario e delle Licenze UEFA per Club 2015-18.

Avete cambiato approccio in relazione al fair play finanziario?

Michel Platini: “No. I club devono continuare a vivere secondo le loro possibilità. Noi abbiamo seguito un lungo processo di consultazioni che hanno preso in considerazione i punti di vista di tutti i portatori di interesse. Le conclusioni sono che tutti vogliono che il fair play finanziario rimanga. L'obiettivo del Fair Play Finanziario rimane lo stesso, abbiamo solo pensato a passare da un periodo di austerità a uno in cui si possono offrire più occasioni di crescita sostenibile".

Cosa ha portato il Fair Play Finanziario al calcio europeo?

Michel Platini: “Il Fair Play Finanziario ha portato un netto miglioramento delle finanze dei club e ha riportato credibilità d'impresa al nostro sport. Quando abbiamo dato il via a questo processo, le perdite finanziare erano a 1,7 miliardi di euro all'anno, ora è nella forchetta tra 400 e 500 milioni di euro. In un breve lasso di tempo, il Fair Play Finanziario sta ottenendo quello che voleva: ripristinare il benessere finanziario del calcio europeo e gettare delle basi finanziare migliori e più solide".

Quanto tempo ci è voluto?

Michel Platini: “Discutiamo costantemente con i portatori d'interesse. Fa parte del modello di governance della UEFA. In ogni caso direi che questo processo è cominciato a inizio 2013, sotto gli auspici della Commissione Licenze per Club presieduta da David Gill, e consultando tutti i portatori di interesse rilevanti con il sostegno della amministrazione UEFA”.

Qual è il futuro del Fair Play Finanziario?

Michel Platini: “Il Fair Play Finanziario è qui per restare. Negli ultimi tre anni l'Organo di Controllo Finanziario dei Club ha imparato molto da questo processo, e ora i cambiamenti al regolamento proposti verranno introdotti sui successi già ottenuti per adattarsi a circostanze economiche cambiate e migliorate. L'obiettivo complessivo rimane lo stesso: fornire un ambiente di regole che sostenga i club per la loro crescita sostenibile nel lungo periodo mantenendo la stabilità finanziaria".

E' normale che i regolamenti vengano aggiornati?

Michel Platini: “E' decisamente normale che i regolamenti vengano aggiornati. In effetti non sarebbe normale non cambiarli mai! Aggiornamenti e adattamenti fanno parte del normale ciclo di vita dei regolamenti del calcio europeo. Questi regolamenti hanno preso vita nel 2010 e nel 2012 sono già stati aggiornati".

Quali effetti avranno i regolamenti sugli accordi di patteggiamento esistenti?

Michel Platini: “Gli accordi esistenti rimarranno validi. Le restrizioni sportive e i contributi finanziari, dunque, non verranno toccati".

Quando diventeranno effettivi i regolamenti?

Michel Platini: “Gli aggiornamenti ai regolamenti verranno discussi nelle varie commissioni prima di essere presentati al Comitato Esecutivo UEFA per la ratifica durante la sua prossima riunione che si terrà a Praga il 29 e 30 giugno”.

 

Fonte: It.uefa.com

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom