Breaking News

Una contestazione "confusa"

condividi su facebook condividi su twitter Di: Federico Paolini 10-07-2013 - Ore 15:00

|
Una contestazione

Pjanic assediato ed insultato mentre arrivava a Trigoria. E' questa l'immagine più emblematica della situazione attuale della Roma. Un ambiente e una tifoseria rabbiosi, ma sopratutto confusi. 

Confusi perchè se si va a contestare uno come Miralem Pjanic è evidente che qualcosa non va. Veniamo da una stagione tragica, è vero, ed è giusto far sentire la propria voce. Per troppo tempo questi tifosi hanno dovuto aspettare per avere una squadra competitiva, senza successo. 

Ieri, però, era il giorno zero. Il primo allenamento dell'era Rudi Garcia, un'ottima occasione per cambiare pagina ed avere fiducia nel futuro. Niente di tutto questo. Nella confusione più totale, qualcuno si è anche dimenticato che Miralem Pjanic è uno che ci ha sempre messo la faccia, nel bene e nel male. Uno che ha talento da vendere, e  se collocato in un sistema di gioco adeguato può fare la differenza. E se la sua colpa è quella di essersi complimentato con Lulic per la vittoria in coppa, il problema non sussiste. 

Probabilmente, se ci fosse stato Osvaldo, lo sfogo dei tifosi sarebbe stato diretto verso di lui. Ma questo non può giustificare un comportamento di quel tipo. Di questo passo, ragazzi di talento di 20 anni non vorranno più vestire la maglia giallorossa. A chi piace essere insultato senza alcun motivo valido?

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom