Breaking News

Visti dalla Curva - Roma Parma 4 a 2

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 02-04-2014 - Ore 21:52

|
Visti dalla Curva - Roma Parma 4 a 2

Negli occhi hai ancora quel pezzo di Roma che hai visto a Reggio Emilia. Ma non c'è tempo per rilassarsi. C'è subito un altra battaglia da affrontare. Una che era rimasta in sospeso. Ricordi quegli otto minuti con il Parma. Sei tornato a casa che non avevi nulla di asciutto. Ma eri li lo stesso e ora che il Parma ritorna di certo ti troverà ancora qui ad attenderlo per finire quello che avevi iniziato. La partita di oggi è troppo importante per lasciarsela sfuggire. Ti serve per consolidare la posizione e in fondo... anche per continuare a sognare. Niente è finito finché non è assegnato e quindi che male c'è ad inseguire quel sogno continuando a vivere le Tue emozioni. L'orario in infrasettimanale non è dei più comodi ma devi essere presente. Per  i Tuoi Colori e per la Tua Città che vedrà anche oggi onorato il Suo Nome. Arrivi, le bandiere sono al vento e le voci cominciano a scaldarsi. ER TIFOSO ROMANISTA, DEI TIFOSI È SEMPRE ER PIÙ... e lo dimostrerà anche stasera. Poi le Squadre si ridispongono in campo e il partire con una rimessa laterale ti fa un po' strano. Quello che non ti fa strano è la determinazione di Tutti intorno a Te. QUANDO L'INNO S'ALZERÀ... e a tremare oggi devono essere i gialloblù. I cori rimbombano intorno al campo e le mani alzate al cielo battono il ritmo dei cuori presenti cercando di spingere Roma verso il successo. Un pensiero a quella che potrebbe essere fra qualche tempo la Tua Nuova Curva... senza anelli e prezzi popolari... La rimessa è battuta e la palla recuperata immediatamente. Si è partiti bene, in campo e fuori, anche questa volta. Infatti poco dopo un tiro finisce sul palo avversario, ma la ribattuta è quella giusta. Sei già in vantaggio 1-0. Il tempo di centrare che vedi la Tua rete scuotersi e gli ospiti esultare. Tutto da rifare. 1-1. Poi un esultanza che rimane strozzata e subito dopo una serpentina in area gialloblù, i passaggio preciso come il tiro. Il portiere può solo guardare il pallone entrare e lo Stadio esultare. Sei di nuovo in vantaggio. 2-1. Senti di doverla chiudere, non Vuoi sorprese e sai che per continuare a sognare devi ancora soffrire. Finisce il primo tempo e sei un po' nervoso. Non ti fidi e INNALZANDO I NOSTRI COLOR si parte per la ripresa. Ora si attacca verso la curva e dopo l'ennesimo slalom la palla vaga nell'area parmense prima di essere scaricata verso la porte, verso la rete, verso di Te lasciandoti gridare ancora di gioia. 3-1. IN CURVA SUD NOI SAREMO AD ASPETTAR e fumogeni vengono mescolati dalle bandiere sotto cui le braccia alzate scandiscono ora il ritmo che deve portare i tre punti. Poi ancora un pallone in mezzo, il colpo di testa sul palo lungo... l'urlo è ancora forte e l'esultanza vera e sincera. Gli abbracci e i sorrisi ora portano volti più rilassati. 4-1. Può partire la festa e quasi non ti accorgi che nel finale arriva il 4-2 ospite. Poi GRAZIE ROMA sancisce la fine della gara e dopo qualche tempo ritorni più vicino a chi precede che a chi ti insegue. DIMMI COS'È... che ancora ti porta a emozionarti ogni volta come fosse la prima. È calata la sera ma la Tua Città è illuminata a giorno dai Suoi Colori e dall'orgoglio e dalla gioia di chi li ostenta e ne difende il Nome.

E ora a casa dove nel cassetto già tieni il prossimo biglietto dell'aereo e il prossimo biglietto dello Stadio perché questa Maglia non sarà mai sola... perchè ci sarà sempre qualcuno con Lei... perché... OVUNQUE TU SARAI IO NON TI LASCERÒ MAI, AS ROMA DAI VINCI PER NOI...

 

 

Fonte: Alessandro Capone

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom