Breaking News

VISTI DALLA CURVA Roma-Sampdoria 1-0

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 10-01-2014 - Ore 16:12

|
VISTI DALLA CURVA Roma-Sampdoria 1-0

Per fortuna si ricomincia subito. Guardi avanti, anche se l'ultima sconfitta brucia. Brucia perchè nessuno di quelli che vedi intorno a Te oggi la meritava. E' giovedi, è pomeriggio e non è una partita di cartello. Eppure eccoli, eccoti, pronti a dare di nuovo battaglia. Loro no, non hanno perso, non lo hanno mai fatto e non lo faranno mai. Qui, oggi,  non si tratta di un gioco. Qui è per la Tua Città, per laTua Maglia, per i Tuoi Colori. Continui a guardarti intorno e credi che gli applausi che sentirai tra poco dovrebbero essere per Tutti Loro. Non ti meravigli del fatto che nessuno abbia pensato a un gesto simbolico quest'oggi. Non hai dimenticato il fatto che Ti hanno impedito l'ingresso per un assurdo divieto nella prima in casa stagionale. Forse, chi come Te ha certificato la Sua presenza a Maggio 2013 avrebbe meritato, non un premio, ma un gesto che lo facesse sentire importante. Importante come ritieni anche la partita di oggi. 228 giorni dopo una delle più grandi delusioni che hai patito è ancora Coppa Italia. Sei qui per inseguire quello che credi ti sia stato tolto in quel maledetto giorno di Maggio dello scorso anno. Sei qui per continuare a sognre un trofeo che storicamente ti appartiene. Non sei qui per dimenticare, perchè è guardando al passato che si costruisce il futuro. Perchè sono queste sconfitte che poi rendono ancor più dolce il sapore della vittoria, perchè SE INSISTI E RESISTI... RAGGIUNGI E CONQUISTI. La Tua Squadra ha bisogno di Te ed hai risposto presente. Davanti a Te la Sampdoria. Sei carico, sei pronto,  puoi e devi conquistare i quarti, e lo si può solo tutti insieme. Continui a guardarti intorno e lo sguardo va giù, al vetro. Oggi si trova lo Stemma, quello vero. Ma ripensi alla prima volta che entrasti allo Stadio. Eri piccolo, vicino a Tuo Padre. Eri dalla parte opposta e il Tuo sguardo si soffermò sulla Curva dove in basso c'era scritto COMMANDO ULTRA' CURVA SUD. Il rumore dei tamburi che davano il tempo alle Tue emozioni. E oggi è il 9 Gennaio, come in quel 1977, dove iniziò quello che prima di tutto ti ha fatto innamorare di questo sport e ti ha portato a viverlo come fai adesso. Questa per Te è l'unica ricorrenza in questo giorno. COR CORE ACCESO, DA 'NA PASSIONE... e torni al presente, alla sfida di oggi. Si parte e Vorresti chiuderla subito. Dopo poco cross in area blucerchiata, la palla rimane li, davanti la porta. C'è l'uomo giusto al momento giusto. La rete si muove e sei già in vantaggio. 1-0. L'urlo sale sullo Stadio e ammotolisce i pochi tifosi ospiti. E' iniziata bene e i cori si susseguono uno dietro l'altro. Passano i minuti e all'improvviso nuovo cross in area avversaria, stop, finta e tiro. Il portiere ci arriva e la palla rimane ancora li. Altro tiro, hai preso già fiato. Ma la respinta lascia solo il tempo ad una imprecazione. Ma sei convinto che la qualificazione sarà Tua e dietro quel fumo, quei Colori, quelle Bandiere che sventolano fiere sei li a cantare ancora più forte. L'atmosfera ti avvolge e immagini chi, dall'altra parte della nuvola, sente i gridi di battaglia che il popolo sta lanciando. Finisce il primo tempo e credi sia il caso di chiuderla. E la carica dei presenti all'inizio del secondo viene riversata sul campo, nel tentativo di intimorire gli ospiti. Poi parte un conto alla rovescia e stasera si parte subito, per il prossimo turno perchè accade poco o nulla sul campo mentre la voce della Città è forte alle spalle della Sua Squadra. Il fischio finale ti dà la certezza di esserti guadagnato la sfida successiva che attendi. Saranno ancora i bianconeri ma avrai tempo per pensarci. TI godi la vittoria e torni a casa. Aspetti l'altra parte di Genova domenica... non ci deve essere scampo neanche per loro.

Alessandro Capone

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom