Breaking News

Visti dalla Curva - Roma vs Inter

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 01-03-2014 - Ore 23:37

|
Visti dalla Curva - Roma vs Inter

CURVE CHIUSE PER MENTI APERTE, è ancora da qui che riparti oggi. Il solito regolamento, che non tiene conto della passione mette un cancello, fisico e ideale, fra Te e i Tuoi Colori che saranno costretti ad affrontare questa ennesima sfida senza l'apporto di chi ci mette cuore e anima. Si cerca di dividere in tutti i modi una delle poche cose che ancora unisce. Si cerca sempre il colpevole e chi "gestisce" tutto questo sembra dimenticare quanto è stata maltrattata e oltraggiata la Passione di tante persone. Certo, come se uno striscione sia peggiore degli affronti agli spettatori, come se un coro sia più offensivo di una partita truccata, come se una bandiera fosse più fuori luogo dei loro stipendi, come se un fumogeno facesse più fumo di quello che si cerca di gettare negli occhi di chi vede di più di un semplice gioco, come se un botto facesse più rumore degli scandali passati. Sembra che nessuno di chi deve si renda conto che se non ci fosse tutta questa gente che ha trovato nel Cuore la forza di ripartire ogni volta probabilmente tutto questo non esisterebbe più. Multe, chiusure, divieti, tessere. Chi ripaga i Tifosi delle partite farsa a cui hanno assistito, dei sogni e delle speranze di vittoria negate, dei sentimenti di cui sono stati scippati. Ma in fondo questo a chi interessa. Di certo non a chi li punisce per nulla, a chi li giudica colpevoli di qualcosa. L'unica colpa di chi oggi troverà un cancello chiuso è solo quella di credere ancora in qualcosa, di continuare ad inseguire quella vittoria sostenendo i Propri Colori nonostante tutto. Ed il riassunto è scritto di fianco a questo cancello chiuso SETTORI APERTI A META', L'ULTIMO STADIO DI UN SISTEMA CHE FA PIETÀ. Poi la partita, si, la partita. Oggi è contro l'Inter e il clima è surreale, quello di uno spettacolo mai iniziato. Non può esserci partita senza chi li vive e passi tutto il primo tempo con un senso di rabbia perché sei convinto che tutti insieme si poteva far di più. Poi il passaggio in verticale e le maglie nerazzurre che si aprono. Trattieni il fiato quando arriva il tiro. Il portiere ci arriva e quello che ti rimane è solo una imprecazione. I minuti passano ed è come se pian piano ti rendessi conto sempre di più di quanto i Tuoi Colori abbiano bisogno della loro gente. Per un momento immagini tutti al proprio posto, bandiere al vento e cori alti. Sei sicuro che tutto sarebbe stato diverso. Tutti avrebbero provato a spingere quel pallone nella porta interista e chi può dire che non sarebbe accaduto? L'arbitro fischia la fine e il risultato non può che essere nulla. 0-0. Nulla come si presenta uno spettacolo senza il suo protagonista, senza il vento che spinge questa barca fatta di sentimenti ma rifinita dal denaro. Forse perderai punti oggi, questo ancora non lo sai, ma sicuramente c'è chi ha perso l'ennesima occasione di rendere più semplice quanto di più spontaneo ancora esiste. L'amarezza che ti rimane per quanto ti è stato tolto anche stasera è più grande della mancata vittoria. Ma ora ancora avanti, con le speranze di sempre inseguendo i sogni di sempre con i brividi da vivere. Domenica prossima sarà ancora battaglia, sarà ancora passione. Sei già pronto, non hai mai mollato e non lo farai adesso perché NOI NON TI LASCEREMO MAI, NOI NON TI LASCEREMO... AL TUO FIANCO SEMPRE NOI SAREM... AS ROMA ALE'

 

 

Fonte: Alessandro Capone

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom