Breaking News

Visti dalla Curva - Torino vs Roma 1-1

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 12-04-2015 - Ore 19:30

|
Visti dalla Curva - Torino vs Roma 1-1

È troppo importante vincere oggi. Devi difendere la posizione dagli attacchi avversari senza timori e senza paure. Attaccare per difendersi e a Torino è necessario prendere i tre punti. Su quanto accaduto in settimana e sulla ennesima ingiustizia perpetrata ai danni di chi a questi Colori ci tiene ma ancor di più tiene ai Suoi diritti, avrai modo di ragionarci ancora su visto che per molte persone i cancelli del Tuo Stadio saranno chiusi. La Passione la vivi momento per momento e adesso è quello di sfidare i granata. Chi ha potuto seguire la Squadra porterà la luce del giallo del sole e del rosso del cuore fra i lunghi viali del capoluogo piemontese facendo sentire la voce di Roma. Ti alzi che la Città si sta svegliando con il sole che splende e che la riscalda. Mentre le ore trascorrono immagini l'olimpico di Torino riempirsi nel settore e la bandiera della Città sventolare fiera fra il granata intorno. Poi le maglie bianche con la striscia diagonale. La Lupa Capitolina a risaltare sul petto. Certo, ogni volta che vedi quello stemma non puoi non pensare che potrebbe essere meglio nel rispetto della tradizione. La palla a centrocampo e tutto sembra fermarsi. Da qui al fischio finale ciascuno entrerà nei suoi novanta minuti.

Il pallone comincia a girare e la vorresti nella porta granata. Un paio di tiri alti Ti lasciano solo una imprecazione ma Ti danno la carica per cercare lo spunto vincente. Qualche sussulto dalle Tue parti e capisci che non sarà di certo facile. Mentre i minuti scorrono non pensi ai risultati degli altri campi. Il Tuo destino dipende solo da Te e per il momento è ancora nelle Tue mani. Il muro granata va abbattuto e toro va domato. Un passaggio Ti porta al limite dell'area avversaria e il tiro forte finisce fuori di poco e il Tuo urlo è di quelli che avrebbero voluto la palla dall'altra parte del palo. Ora si soffre e gli avversari guadagnano metri. Devi restare e contrattaccare. Quando finisce il primo tempo cerchi quel qualcosa che possa darti la spinta per iniziare ancora più convinto il secondo. Le Squadre di nuovo in campo e tutti di nuovo pronti a soffrire per cercare la vittoria che in questo momento sarebbe ancor più importante. L'attacco ora si fa più insistente. Lancio in area torinese e lo stop. Il dribbling e il fallo. L'arbitro indica il dischetto. Mantieni la calma, i rigori vanno tirati. La palla ferma a undici metri dalla linea della porta avversaria. Il fischio e la rincorsa che parte. Trattieni il respiro. Il tiro è forte e angolato. Il portiere si distende ma la rete si muove. L'urlo è liberatorio. 1-0. Ora sei in vantaggio. Ma il Torino reagisce. Il lancio stavolta è verso la Tua area. Il passaggio in mezzo e subito dopo rimane solo una imprecazione. 1-1. Tutto da rifare. Non Ti abbatti e rischi subito dopo. Ma devi reagire e puntare ancora la porta granata. I palloni passano vicino ai pali torinesi ma non riesci a trovare il varco giusto. I minuti scorrono veloci, troppo veloci per darti il tempo di trovare la giocata giusta. Il recupero inizia e provi il tutto per tutto. Corri qualche rischio poi il pallone in avanti per un ultimo assalto. Viene respinto e quello che rimane è solo l'ennesima amarezza di una stagione che ancora non è finita e ora davanti di avversari ne hai due. Ti ritrovi per l'ennesima volta a dover ripartire. La cosa non Ti spaventa ma sicuramente Ti aspettavi qualcosa di più. Piano piano il momento è diventato settimane, le settimane sono diventati periodo, è il periodo non accenna a finire. Nulla è ancora perduto ma oggi Ti ritrovi ad aggiungere un'altra giornata amara difficile da spiegare. La settimana che si presenta davanti sarà lunga ma dovrà portarti necessariamente la forza di rialzare la Testa e il pensiero, guardando la classifica e ricordando una citazione del passato, da qui in avanti sarà LAZIO DELENDA EST perché di battaglie ne mancano ancora tante alla fine e fino a quel momento sarai pronto.

Alessandro Capone     

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom