Breaking News

Zamparini a Lotito: "Si crede onnipotente, come Mussolini"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 17-02-2015 - Ore 18:27

|
Zamparini a Lotito:

"Lotito ha detto delle boiate, soffre di delirio di onnipotenza - dice - ma Iodice è un uomo infimo: perché registrare?". Su Tavecchio: "Non è razzista, i negri come li chiamo?". Queste le parole di Maurizio Zamparini intervenuto a 'La Zanzara', programma di Radio 24 "Lotito ha detto delle boiate, perché si crede onnipotente ma è da infami registrare una telefonata, manco fossimo nel regime sovietico. Se uno non è d'accordo con un'altra persona glielo dice in faccia, non va a registrare la conversazione. Iodice è un personaggio di bassissimo livello". - Prosegue il patron del Palermo - "E' uno che soffre di delirio di onnipotenza, come prima di lui Mussolini e Craxi. Vuole perfino entrare in politica... Sul  Carpi ha semplicemente detto delle boiate, io sono andato in A col Venezia e tra il Venezia e il Carpi siamo lì come bacino d'utenza". Perché Lotito si comporta in questa maniera? "Perché è in corso una lotta di potere con la Juventus, e Lotito vuole riprendersi la posizione che ora occupano i bianconeri". Con l'ad juventino Marotta, in effetti, sono spesso scintille: "Beppe lo conosco bene, ci ho pure lavorato assieme. Ma deve dire quello che i suoi capi gli impongono di dire". La chiusura su Tavecchio e le sue parole razziste? "Ma no, è stata una cosa montata ad arte. Io non ci credo. Non ho nulla contro i negri, anzi, li amo, ma se non li chiamo negri come li devo chiamare?".

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom