Calcio Internazionale

Garcia: "Più contento del secondo tempo che del primo. Mentalmente sicuri di noi"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 21-07-2015 - Ore 14:36

|
Garcia:

Rudi Garcia ha parlato in conferenza stampa dopo il match perso ai rigori contro il Manchester City, nella seconda gara del torneo International Champions Cup. Queste le sue parole:

"Sono più contento del secondo tempo, nel primo siamo stati in difficoltà non solo in difesa ma con tutta la squadra. Non abbiamo difeso bene contro giocatori del talento, per esempio, di Silva. Nel secondo abbiamo invertito le statistiche, soprattutto sui duelli difensivi: 63% di duelli vinti nella ripresa. Nel possesso palla abbiamo sofferto nella prima metà, mentre nella seconda siamo andati pari. Abbiamo fatto un errore individuale sul loro secondo gol, poi dovevamo prendere il pallino del gioco e loro dovevano difendere. Ma abbiamo recuperato due volte, mentalmente la squadra è stata sicura di sé. Un punto interessante. Il campo non era adatto a una partita di questo livello, siamo in inverno ma è difficile giocarci. Questo può spiegare il passaggio sbagliato di Cole, ha fatto una buona partita e un giocatore non deve essere giudicato per un'azione. Era meglio non fare questo errore e De Sanctis poteva fare meglio ma può succedere. Pjanic? Quando non ha problemi fisici, come nei 4 mesi dell'anno passato, si può esprimere al massimo e ha fatto un gran gol. Tecnicamente è superiore a tanti altri giocatori. Questi risultati devono dare fiducia ai ragazzi, ma non cadiamo nella trappola di pensare che siamo forti. Dobbiamo sempre dare il massimo sul campo, avere fiducia ma essere consapevoli di dover essere al massimo delle nostre capacità. Forse nel primo tempo ci siamo creduti bravi dopo la vittoria sul Real, e con una squadra del genere lo paghi. Giochiamo con queste squadre per vedere dove siamo, non dimentichiamo che il City è avanti nella preparazione perché inizierà a giocare 15 giorni prima di noi e questo esalta la prestazione collettiva. Mi è piaciuta l'organizzazione australiana della tournée, a parte la qualità del campo ci siamo trovati benissimo con la preparazione. Della mia rosa mi piace la serietà della squadra sia in competizione che in allenamento, sapendo che si conoscono tutti bene. L'ambiente di lavoro è molto piacevoe, siamo sereni ed è così che si lavora bene. Sono molto soddisfatto dell'atteggiamento dei ragazzi. Dzeko? Siamo stati chiari, cerchiamo tre giocatori in tre ruoli precisi. Ora non è il momento di parlarne ma ci sentiamo ogni giorno con Sabatini per migliorare la rosa ed essere pronti per l'inizio del campionato".

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom