Calcio Internazionale

Hull City, i tifosi non vogliono il cambio di nome in Hull Tigers

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 12-11-2013 - Ore 16:47

|
Hull City, i tifosi non vogliono il cambio di nome in Hull Tigers

I tifosi dell'Hull City sono in rivolta contro il proprietario del club, l'egiziano Assem Allam, intenzionato a cambiare il nome della squadra in Hull Tigers. Attraverso il sito ufficiale della società, Allam ha spiegato che l'Hull City deve trovare nuove forme di finanziamento dal momento che è uno dei pochi club inglesi senza uno stadio di proprietà. E si è anche lamentato della denominazione «City», giudicata troppo «banale e ordinaria». Ma i supporter della squadra di Premier League, con 109 anni di storia alle spalle, non sentono ragione e invocano l'aiuto da parte della Federcalcio inglese. «Abbiamo già stabilito importanti contatti con la Fa a cui spetta l'approvazione finale per il cambiamento del nome - si legge nel comunicato emesso dal gruppo di tifosi riuniti in City Til We Die -. Siamo sbalorditi che il signor Allam non capisca la differenza tra cambiare il nome di una holding e cambiarlo ad una squadra di calcio». Nonostante la forte impopolarità di cui gode in queste settimane, a Allam spetta il merito di aver salvato l'Hull dalla bancarotta e da allora, dopo aver investito oltre 45 milioni di euro, di averlo riportato nella massima divisione inglese.

Fonte: Ansa

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom