Calcio Internazionale

Orgoglio Inter, ma non basta

condividi su facebook condividi su twitter Di: Federico Paolini 15-03-2013 - Ore 09:52

|
Orgoglio Inter, ma non basta

L’Inter ha fatto la partita della vita, per i tifosi e per il suo presidente. Ma non è bastato.

Dopo il 3-0 dell’andata serviva un’impresa epica degli uomini di Stramaccioni. Ci hanno provato, per mostrare perlomeno voglia di rivincita e orgoglio. Il grande protagonista è stato Antonio Cassano, che si è caricato la squadra sulle spalle mettendo a segno un gol e mezzo e dando il pallone del 2-0 a Palacio. Il talento di Bari vecchia non giocava a questi livelli da tempo.

Non avrà dormito Cambiasso, ripensando a quel pallone calciato fuori al novantesimo, il tiro della qualificazione. E’ finita 4-1, perché dopo il 3-0 dei minuti regolamentari, è arrivata la beffa del gol di Adebayor. L’Inter ci ha provato di nuovo ma il gas era ormai finito.

Escono a testa alta i nerazzurri, ma ora c’è da affrontare la Samp in campionato, e sarà dura recuperare le forze.

Nell’altro ottavo “italiano” tutto facile per la Lazio. I biancocelesti, dopo il 2-0 portato a casa da Stoccarda, si sono confermati con un 3-1 maturato grazie alla tripletta del bomber di Europa League Kozak.

Continua il sogno europeo della squadra di Petkovic

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom