Calciomercato

Calciomercato - Nella finestra di Gennaio degli ultimi 5 anni, per la Roma solo ritocchi...spese folli per il Chelsea ed Inter

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 29-12-2014 - Ore 17:04

|
Calciomercato - Nella finestra di Gennaio degli ultimi 5 anni, per la Roma solo ritocchi...spese folli per il Chelsea ed Inter

Confronto statistico delle ultime cinque sessioni invernali: Blues scatenati, ma i nerazzurri dal 2010 al 2014 hanno investito quasi 100 milioni di euro. Serie A spendacciona (incredibile il Genoa), in Premier League si fanno follie. Mentre le big europee (Real, Barcellona, Bayern) e quelle italiane (Juventus e Roma) a gennaio preferiscono ritoccare senza investimenti onerosi

l club italiano protagonista nel prossimo mercato di gennaio? Senza dubbio l’Inter. O almeno questo dicono i dati. Nelle ultime cinque stagioni nessuna società del nostro campionato ha investito quanto i nerazzurri nella sessione invernale di mercato. Quasi 95 milioni di euro dal 2010 al 2014, una cifra che gli arrivi di Pandev, Nagatomo, Ranocchia, Pazzini, Guarin, Kovacic ed Hernanes (ripercorrendo in ordine cronologico i colpi principali) non possono giustificare. L’Inter a gennaio rivoluziona la propria rosa, investe, spende e spande, incurante di quanto creato in estate. Lo ha fatto sul finire dell’era Moratti e lo ha ripetuto lo scorso gennaio, all’alba della gestione Thohir. E c’è da scommettere che l’arrivo di Mancini e la voglia di risalita del club nerazzurro porteranno ulteriori spese e nuovi innesti anche in questa imminente sessione di gennaio 2015.

JUVE E ROMA POCHI INVESTIMENTI, PREZIOSI SCATENATO – Il Napoli, che ha già preso per gennaio Gabbiadini e Strinic, conferma la propria tendenza: De Laurentiis in inverno aggiunge sempre qualche pedina al suo scacchiere (la scorsa stagione arrivò Jorginho). Juventus e Roma, invece, nelle ultime cinque stagioni hanno ritoccato i propri organici senza fare follie: prestiti (Osvaldo e Bastos i più recenti). Chi invece, senza nemmeno troppo sorprendere, stravolge la propria rosa a gennaio è il Genoa di Prezioso, secondo nella speciale classifica della Serie A dal 2010 ad oggi. Il club ligure durante le “finestre” invernali ha investito addirittura di più (52 milioni di euro) di quanto fatto nelle quattro estati relative. Il Milan ha esagerato solamente due stagioni fa, quando arrivò Balotelli, mentre Sampdoria, Palermo e Fiorentina si muovono sempre con rinforzi mirati.

A GENNAIO SI COMPRA SOLO IN ITALIA E INGHILTERRA – Curioso, invece, il confronto con gli altri quattro principali campionati europei. In Spagna, Francia (nonostante il Psg) e Germania non ci sono tanti movimenti a gennaio. In Serie A si investe il doppio di quanto fatto in Bundesliga e Ligue 1 e addirittura quattro volte di quanto speso in Liga, dove Real e Barcellona preferiscono potenziare le proprie rose in estate. Anche le entrate, di conseguenza, sono maggiori da noi in inverno che negli altri Paesi. Soltanto la Premier League, che di fatto economicamente non è lontanamente paragonabile all’Italia, ha viavai superiori. Le big di Inghilterra, come testimoniano negli anni gli arrivi invernali di Torres, Cahill, David Luiz e Matic (Chelsea), Mata (United) o Dzeko (City), spesso compiono follie anche nel cosiddetto mercato di riparazione.

SOLO IL CHELSEA SPENDE PIÙ DELL’INTER IN INVERNO – Proprio il Chelsea merita un capitolo a parte. Tra i top club europei, spagnoli, tedeschi e francesi compresi, i Blues vantano questo primato nelle ultime cinque stagioni: oltre 180 milioni di euro spesi a gennaio. Il doppio dell’Inter, seconda della graduatoria, tre volte lo United, dieci volte il Bayern Monaco. La tendenza generale dei club più importanti d’Europa è infatti quella di non rivoluzionare troppo la propria struttura tecnica in inverno. I colpi veri vanno fatti in estate, le riparazioni vanno lasciare a chi ha sbagliato i propri investimenti da giugno ad agosto.

 

 

Fonte: it.eurosport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom