Calciomercato

Calori: "Le voci su di me all'Udinese? Per ora rimangono tali ma sarebbe un onore"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 08-03-2016 - Ore 13:27

|
Calori:

Stefano Colantuono ad un passo dall'esonero. Se l'attuale allenatore dell'Udinese non dovesse far punti contro la Roma, il posto sulla panchina friulana sarebbe a forte rischio. Tra i candidati alla successione, uno dei nomi più forti è quello di Alessandro Calori. L'ex calciatore bianconera dal 1991 al 1999 è stato raggiunto dai microfoni del portaletuttomercatoweb.com. Queste le sue parole in proposito:

"Le voci le sento anche io - ha l'ex difensore in merito ad un possibile chiamata della famiglia Pozzo - ma per il momento rimangono tali".

Se dovesse arrivare una chiamata accetterebbe?
"Le ipotesi vengono valutate solo quando le occasioni capitano davvero. Sicuramente per me sarebbe un onore".

Si immaginava l'Udinese in lotta per non retrocedere?
"Adesso tutte le squadre sotto i 31 punti rischiano. Nessuno sta mollando e anche la Sampdoria e il Genoa si stanno facendo le stesse domande dell'Udinese. Il campionato è molto equilibrato, a partire dallo Scudetto fino alla zona retrocessione. Nessuno è tranquillo. L'Udinese per togliersi da quella zona ha bisogno di almeno 7 punti nelle prossime partite. Ha un po' di margine ma devono fare punti per salvarsi senza patire fino all'ultimo".

Fonte: tuttomercatoweb.com

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom