Calciomercato

Issa Diop, il centrale franco-senegalese possibile sostituto di Manolas (Video)

condividi su facebook condividi su twitter Di: Davide Aprilini 18-04-2017 - Ore 20:15

|
Issa Diop, il centrale franco-senegalese possibile sostituto di Manolas (Video)

Issa Diop nasce il 9 Gennaio del 1997 a Tolosa. Francese di origine senegalese con una storia che lo lega al calcio almeno dagli anni ‘70. Libasse Diop, il nonno del giovane Issa, ha giocato nel Bordeaux entrando nella storia come il primo calciatore senegalese nella storia del calcio transalpino. Nasce e cresce - calcisticamente - nel Tolosa, nella sua città natale. Passa il suo periodo di formazione calcistica con la prima con la maglia della SC Balma per poi rivestire, per tutto il percorso giovanile, la maglia del Tolosa. Alto 1,94 per un peso di circa 90 chilogrammi, Issa Diop non tarda a farsi notare nel mondo del calcio. La sua crescita e la sua fama nelle giovanile è rapida quanto importante. Dall’Under 16 all’Under 19 è artefice delle grandi conquiste anche della nazionale francese. Issa Diop nel 2016 trionfa nell’Europeo Under 19, siglando anche la quarta rete nel 4-0 della finale contro l’Italia. Quali sono le sue fonti d’ispirazione? Jerome Boateng e due connazionali: il giovane Zouma e Sakho. Indice della grande intensità e dell’aggressività che permeano le qualità di questo ragazzo franco-senegalese.

L’ESORDIO - A 18 anni, il 28 Novembre del 2015 fa il suo debutto in prima squadra nella vittoria contro il Nizza per 2-0. Partita in cui emergono subito le sue doti caratteriali tendenzialmente aggressive. Nella sua seconda apparizione con i Téfécé realizza subito il suo primo gol con i professionisti ai danni del Troyes con un potente colpo di testa. Prestazioni ottime che lo porteranno a vestire una maglia da titolare per tutta la stagione del 2015 con 21 presenze in campionato. Unica pecca del suo primo anno tra i professionisti è l’eccesso di foga e cattiveria agonistica che lo porta in due occasioni a collezionare anche le sue prime espulsioni.

MERCATO - Nella stagione in corso Issa Diop è sceso in campo ben 27 volte per un totale di circa 2460 minuti con la maglia del Tolosa e 4 volte con la Nazionale Under 21. Nel suo bottino ci sono due assist e due gol oltre a diverse prestazioni che lo hanno messo nel mirino di diverse società europee, tra cui la Roma. La sua valutazione sul mercato era - nel 2016 - di circa 4 milioni di euro, ma la crescita costante e la prospettiva di un futuro ancora più roseo hanno fatto già aumentare la cifra intorno ai 17-20 milioni di euro. Il ragazzo è rappresentato dalla Firsteleven ISM società di procuratori che tra gli altri segue anche Tin Jedvaj, Onyinye Ndidi, Clement Lenglet, Godfred Donash, Florentin Pogba, Mathieu Valbuena, Christian Atsu e Rio Mavuba. Il suo contratto scadrà il 30 Giugno del 2020. In Italia lo seguono con molta attenzione Juventus, Roma e Fiorentina. Mentre dall’Inghilterra c’è chi ha già provato - senza successo - ad aggiudicarsi le prestazioni del francese. Il Chelsea di Antonio Conte avrebbe infatti offerto circa 15 milioni di sterline. Il Tolosa vacilla ma è quella la cifra minima che vorrebbero ottenere per uno dei prospetti migliori del calcio europeo. Il rischio per tutti è che possa scattare un’asta selvaggia che diventi impensabile per il mercato italiano.

LA ROMA - Con la partenza sempre più “chiacchierata” di Kostas Manolas la Roma pensa proprio a Issa Diop, oltre che al connazionale Clement Lenglet, Rodrigo Caio del San Paolo e l’occasione a parametro zero di Gonzalo Rodriguez. Sul piatto serviranno appunto cifre intorno ai 20 milioni di euro, liquidità facili da ottenere con la partenza del greco.

Fonte: Davide Aprilini - Insideroma.com

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

Marco Ciuffi 22/04/2017 - Ore 09:51

Nell'articolo leggo che sarebbe anche nel mirino della Fiorentina. Magari! (mio figlio sarebbe felicissimo di vedere suo cugino giocare nella squadra per cui tifa). Purtroppo non è un giocatore alla portata delle limitate ambizione della Fiorentina. Roma e Juventus sicuramente se lo possono contendere, ma, da quel che so, il ragazzo sarebbe sedotto dalle sirene inglesi (e dai loro lauti ingaggi, ovviamente).

Marco Ciuffi 22/04/2017 - Ore 09:46

Il nonno di Issa, Libasse Diop, che era mio suocero, giocò credo un paio d'anni nel Bordeaux alla fine degli anni '40. Da quello che mi raccontava era un mancino che giocava terzino (e anche ala). Il nipote, è davvero molto interessante, fortissimo di testa, dai piedi educati e dotato di un'insospettabile velocità 8è alto 194 cm). Il prezzo del suo cartellino si aggira sui 18 mln di euro (questa è grossomodo l'offerta fatta dal Chelsea). Adesso costa caro, ma è un sicuro campione. Le uniche perplessità, semmai, sono legate alla schiena, che spesso gli causa qualche problema.

chiudi popup Damicom