Calciomercato

Kolarov, l'acquisto che spacca la piazza di Roma

condividi su facebook condividi su twitter Di: Ricardo Andres Pompili 22-07-2017 - Ore 20:44

|
Kolarov, l'acquisto che spacca la piazza di Roma

Kolarov sì, Kolarov no. Il terzino serbo ex Manchester City e Lazio è atterrato negli USA pronto per una nuova avventura in Italia, dopo le tre stagioni in biancoceleste che tanto stanno facendo parlare nelle ultime ore sulle due sponde del Tevere.
Il laterale, ormai ex Citizens, ritorna a Roma alla soglia dei 32 anni con un bagaglio di esperienza internazionale e qualche titolo in più conquistato in Inghilterra: 165 presenze in Premier League, 35 in Champions League e 6 titoli tra cui 2 campionati inglesi.
Ma al di là delle parole di molti tifosi che vedono Kolarov come un ex laziale, il serbo arriva nella capitale, sponda Roma, dopo aver “vinto” la concorrenza con Barreca, terzino del Torino. Una scelta studiata da parte della dirigenza giallorossa, che piuttosto che sborsare una cifra vicina ai 18 milioni di euro per l’Under 21 italiano, ha preferito accostare ad Emerson Palmieri, terzino titolare sulla fascia sinistra, un giocatore pronto ed esperto piuttosto che creare un dualismo tra due giocatori in rampa di lancio, che avrebbe alla lunga non fatto spiccare il volo ad uno dei due.
Tanta l’esperienza e il carisma che porta il terzino sinistro che sostituirà così durante i primi mesi Emerson Palmieri, alle prese ancora con il recupero dopo l’infortunio durante l’ultima giornata. Grandi qualità di Kolarov sono la costante spinta offensiva, l’intelligenza tattica e soprattutto una facilità di calcio non classica da difensore. L’arma in più infatti può essere anche l’utilizzo del serbo dalle palle ferme, sia dirette con ben 11 reti in carriera da calcio di punizione, sia con i suoi cross mancini sempre tagliati. Nello scorso anno inoltre è stato anche utilizzato da Guardiola nella posizione di difensore centrale, quando per i vari infortuni, il capitano Kompany non era presente. Qui a Roma, Di Francesco naturalmente lo schiererà sull’estremo sinistro, ma in casi di vera emergenza il serbo potrà essere utilizzato nel centro sinistro. Lati negativi? A vederla così nessuno, perché anche a livello economico l’operazione sembra essere ben gestita da parte di Monchi & co. con un giocatore che, attualmente, è valutato da Transfermarkt ancora 10 milioni di euro, che verrà invece pagato dalla Roma 5 milioni più uno di bonus, sfruttando anche l’ultimo anno di contratto in quel di Manchester. Considerato non titolare fisso il rendimento di Kolarov, non brillante come ad inizio carriera, potrà essere utilizzato nella migliore maniera permettendogli di fare quelle 20-25 partite di grande livello e permettere di tirare il fiato ad Emerson Palmieri quando tornerà. Con il placet dell’ambiente…

Fonte: a cura di Ricardo Andres Pompili

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom