Calciomercato

L'enigma della Roma, l'ultimo chiude la porta

condividi su facebook condividi su twitter Di: Federico Paolini 08-07-2015 - Ore 12:18

|
L'enigma della Roma, l'ultimo chiude la porta

Dzeko centravanti, Baba o Adriano e Bruno Peres sulle fasce, una seconda punta e forse un centrocampista. Il mercato della Roma si sta ormai strutturando in modo preciso, tra accordi con i giocatori trovati e strette di mano con le società da raggiungere. Ma c'è un ruolo molto importante, quello della porta, per il quale le strategie di Walter Sabatini non sono molto chiare.

Morgan De Sanctis, titolare delle ultime due stagioni, non sembra intenzionato ad abdicare. Tra dichiarazioni del diretto interessato e dell'agente dell'ex Napoli, la sensazione è che il 37enne estremo difensore abbia ancora voglia di essere protagonista, magari facendo da chioccia a qualche giovane promessa. Ma questa è la volontà della Roma?

Forse si, considerando che il nome più caldo per la porta è quello di Alisson, ventiduenne brasiliano dell'Internacional di Porto Alegre. 17 presenze nell'ultima stagione in Brasile per lui, che ha già totalizzato diverse apparizioni con la maglia verdeoro delle giovanili under 17 e under 20. L'operazione ricorderebbe quella che doveva portare Rafael nelle capitale, proprio due anni fa, quando poi lo stesso brasiliano finì al Napoli a fare il secondo di Pepe Reina e De Sanctis sposò la causa giallorossa. Alisson verrebbe a giocarsi il posto con De Sanctis, con il portiere italiano che resterebbe però la prima scelta iniziale. 

L'altra faccia della medaglia, invece, è rappresentata da Salvatore Sirigu. Lui la panchina non la farebbe certo, dopo quattro stagioni ad altissimi livelli con il PSG. I francesi hanno appena preso il tedesco Trapp, e notizie d'oltralpe parlano di un Blanc che lo preferirebbe all'ex portiere del Palermo. E' delle ultime ore l'indiscrezione di un presunto inserimento dei giallorossi, del quale tra l'altro si era parlato anche diverse settimane fa, con tanto di dichiarazioni di circostanza del diretto interessato. Sarebbe davvero un gran colpo, un portiere ormai esperto e in grado di reggere le pressioni di una piazza ambiziosa. 

Il piano C si chiama Romero. L'argentino è svincolato e proprio per questo rappresenta un'ottima occasione. Spendere zero di cartellino permetterebbe di convincere il portiere della nazionale argentina del Mondiale brasiliano con un ingaggio di livello. La controindicazione sono le poche presenze raccimolate nell'ultima stagione, nella quale Mihajlovic gli ha quasi sempre preferito Viviano. In ogni caso, anche Romero verrebbe a giocarsi il posto con De Sanctis.

Ricapitolando, De Sanctis titolare con Alisson alternativa. Oppure Sirigu titolare con De Sanctis in panchina o via da Roma. Oppure Romero e De Sanctis a giocarsi il posto e il gradimento di mister Garcia. La Roma deve chiudere la porta, ma la strategia non è ancora chiara. 

Fonte: Federico Paolini- Insideroma

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom