Calciomercato

REJA: "Non volevo vendere Hernaes. Tanti giocatori hanno rifiutato la Lazio"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 01-02-2014 - Ore 14:26

|
REJA:

Parole pesanti quelle di Reja che in conferenza stampa parla della cessione di Hernanes e dell'incapacità nel trovare il sostituto adatto, con diversi giocatori che hanno rifiutato la piazza biancoceleste. Queste le dichiarazione del tecnico: "Dispiace perché l’avevo scelto io, non pensavo se ne andasse. Il presidente gli ha proposto il rinnovo ma lui ha preferito l’Inter. Per sostiuirlo c’erano diversi nomi ma tutti hanno rifiutato la Lazio, anche Giovinco che abbiamo chiesto alla Juve. Molti altri hanno detto no, come Quagliarella e Biabiany". Continua poi Reja: "Cercherò comunque di trarre il massimo da questa rosa, metterà il 200% e proverò a valorizzare al massimo questo patrimonio” ha continuato Reja. Poi, in merito alla partita col Chievo l”allenatore biancoceleste ha predicato tranquillità e fiducia: “Veniamo da un risultato positivo contro l’Udinese, poi una buona gara con la Juve, cerchiamo dare continuità a questi risultati. Loro ultimamente hanno fatto belle prestazioni, squadra organizata, si chiude molto bene e lascia pochi spazi. Metteremo in campo la stessa identità, mi aspetto ulteriori miglioramenti. L’Europa League? L’impegno ci sarà, la rosa non è così abbondnate, vediamo”
“Un giudizio sui nuovi arrivati? Per quanto riguarda i due ragazzi che arrivano, Kakuta è un esterno sinistro mancino che può giocatre nei tre davanti e ditero la prima punta. Poi Mauri può giocare dietro Klose, Perea, può fare tutti i ruoli in fase offensiva. Inutile che mi chiedere di giocatori che sono andati via, resta un po’ di rammarico, abbiamo chiesto anche Giovinco ma nessuno vuole venire. Siamo rimasti un po’ male. L’ultimo, Biabiany sembrava fatto, evidentemente stanno bene dove sono, preferiscono non giocare. Nel giro di un giorno o due è venuta fuori la richiesta di Hernames, non credevo che l’Inter potesse prenderlo, sostituire giocatori come lui non è semplice. Chiedo solo al pubblico di darci una mano, saremmo molto contenti, vi ringrazieremo, cercheremo di fare il massimo. I risultato si ottengono con i giocatori forti, poi ci sono le motivazioni e soprattutto la qualità senza la quali non ottieni risultati.
“Come mi spiego i rifiuti alla Lazio? Io faccio solo l’allenatore, lavoro con la squadra che mi viene data. Mi dispiace per i giocatori che hanno rifiutato, sembrava che si potessero fare queste operazioni. Siamo partiti da Matri poi altri giocatori non sono arrivati. Se non accettano resta il rammarico ma non ci posso fare niente".

Fonte: sportmediaset.it

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom