Euro 2016

Florenzi: "Gli infortuni? Chi pensa a scusanti è un perdente. Siamo giocatori-tifosi dell'Italia"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 29-06-2016 - Ore 16:02

|
Florenzi:

Conferenza stampa a 3 quest'oggi per gli azzurri. Presente in sala stampa in Francia c'era anche Alessandro Florenzi, oltre a Lorenzo Insigne e Ciro Immobile. Queste le loro parole:

Per Florenzi: come si prepara una partita così?
"Alcune partite non vanno nemmeno motivate, Italia-Spagna vuoi giocarla, sarà la stessa cosa con la Germania".

Le difficoltà dovute agli infortuni che effetto hanno sul gruppo?
Florenzi: "Chi pensa a scusanti è un perdente. Dobbiamo prendere forza da queste cose e metterle in campo, uniti tutti e 23 possiamo fare qualcosa di importante. Abbiamo scalato una vetta importante e ora c'è l'Everest: uniti con la consapevolezza di poter fare qualcosa di importante".

Vi siete accorti di quanto fate innamorare la gente?
Insigne: "Stiamo dando il massimo, siamo contenti che la gente ci stia vicino. Ora è facile però, noi siamo contenti perché diamo tanto. Cercheremo sempre di dare il massimo e conitnuare a far sognare la gente".

Mario Gomez ha detto che vinceranno loro..
Immobile: "Ognuno può dire ciò che vuole. La Germania è forte, se Gomez ha detto questo è perché sente fiducia. Ma noi sappiamo di essere 23, più lo staff e la gente che ci segue, vogliamo fare bene poi sta al campo".
Florenzi e Insigne: "Confermiamo quello che dice Immobile".

Per Immobile: detto che la Germania è la più forte, perché sono così sicuri di battere l'Italia?
"Li abbiamo battuti talmente tante volte che ora mettono le mani avanti. Ognuno può dire ciò che vuole, io penso che solo il campo parla. Poi tutto quello che si dice non importa".

Cosa invidiate tecnicamente alla Germania?
Florenzi: "Personalmente niente, però per loro parlano i fatti: sono campioni del Mondo, vincono partite e hanno fiducia. Noi questa la acquisiamo partita dopo partita. Dobbiamo basarci sul lavoro fatto finora che ci porterà a giocare una grande sfida. Non sarà facile ma vogliamo l'impresa".

Per Florenzi: il CT danese vuole giocare come Conte. Come vivi il suo sistema di gioco?
"Conte in due anni ha portato tutto il suo bagaglio e la sua personalità forte. Noi abbiamo lavorato per fare in campo ciò che ci diceva. A volte benissimo a volte meno bene, ci sono anche gli avversari. Ma è un bel metodo di lavoro e fa piacere avere la palla, anche ad occhi chiusi si trova un compagno. Ha ftto un grande lavoro".

Per Florenzi: si possono prendere ad esempio le altre vittorie con la Germania?
"Non si prepara una gara solo dicendo che abbiamo vinto quella prima. Passa da tutto un lavoro subito dopo la Spagna, vedendo dei video e cercando di trovare lacune a questa squadra che ne ha poche. Ci stiamo lavorando, cercheremo di colpirli".

Per Insigne: puoi essere il Paolo Rossi di questo Europeo?
"Quando vengo chiamato in causa cerco di dare il massimo e mettermi a disposizione, poi se arrivano le giocate e i gol non mi dispiace, per vincere le partite non è importante chi segna ma la vittoria".

Per Immobile: quale può essere la chiave tattica del match?
"Abbiamo già visto un video ma dobbiamo ancora entrare nel dettaglio, vedremo se uscire oppure aspettare come abbiamo fatto con la Spagna. Faremo lo stesso con la Germania, la prepariamo nei giorni che mancano".

Essere giocatori-tifosi vi dà qualcosa in più?
Florenzi: "Quando vedi un gol dell'Italia vedi che esultano tutti, siamo attaccati alla maglia. E' un fatto oggettivo, si vede che lo siamo, puoi definirci benissimo giocatori-tifosi, vogliamo fare del bene a questa maglia e che i tifosi ci sostengano fino all'ultimo".

Per Florenzi: De Rossi probabilmente mancherà, come la sta vivendo? Quanto perde l'Italia? Come ti trovi su tutta la fascia?
"Si è svegliato bene, ha fatto colazione ed è venuto al campo.. A destra mi trovo a mio agio nel ruolo di quinto, riesco a mettere le qualità che ho in campo e aiutare i compagni, che è la cosa più importante".

Per Insigne: Conte somiglia a Simeone?
"Ci sta trasmettendo grinta, noi lo stiamo seguendo come assatanati perché ci sta insegnando molto".

Che impressione vi ha fatto l'Inghilterra? Che ne pensate dei festeggiamenti dei gallesi alla loro eliminazione?
Florenzi: "Penso che per loro sia come un Roma-Lazio o Napoli-Avellino: se l'altro esce sei felice. Ci sta lo sfottò, ora l'Inghilterra non va benissimo e speriamo che si rioprenda il più tardi possibile perché è una grande squadra".

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom