Euro 2016

Una Polonia di ferro chiude la porta alla Germania

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 17-06-2016 - Ore 08:29

|
Una Polonia di ferro chiude la porta alla Germania

IL TEMPO - MENGHI - C’è chi inizia a chiedersi che fine abbia fatto la Germania campione del mondo. Troppo impacciata e timida contro la Polonia nella sfida al vertice del girone C che prometteva emozioni e invece regala un deludente 0-0. Tanto basta, comunque, alle due capoliste per restare le favorite per la qualificazione.

Sottotono il primo tempo, zero tiri nello specchio da ambo i lati. I tedeschi ne hanno tentati otto, senza però inquadrare mai la porta: non accadeva dal 1988, contro l’Italia. Per la Germania rischia di andare anche peggio ad inizio ripresa, quando Khedira e Hummels si fanno sorprendere e Milik riesce solo a sfiorare il pallone di testa a due passi dalla rete. È la prima vera occasione della gara, che serve quantomeno a scuotere i ventidue in campo.

Arriva subito la risposta di Goetze: stop e destro, c’è Fabianski (al posto dell’infortunato Szczesny). Lo spettacolo dura poco, il tempo di una punizione di Milik e una conclusione di Lewandowski stoppata da Boateng. Milik spreca un rigore in movimento lisciando il pallone, Ozil fa volare Fabianski per togliere il pallone dalla porta. Boateng rischia di farsi cacciare con un paio di interventi al limite, ma l’arbitro tiene in parità anche gli uomini.

Nell’altra partita del girone è da registrare la prima storica vittoria dell’Irlanda del Nord agli Europei che significa sogno finito per l’Ucraina con un turno d’anticipo. In gol McAuley al 49’ e McGinn al sesto minuto di recupero. I britannici ora si giocano la qualificazione contro la Germania.

 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom