La Squadra

Andreazzoli: "Un Derby diverso" Burdisso: " Mentalità giusta per vincere" (AUDIO)

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 25-05-2013 - Ore 17:13

|
Andreazzoli:

Ecco le dichiarazioni di mister Andreazzoli e di Nicolas Burdisso nella conferenza stampa di presentazione della Finale TIM CUP. 

BURDISSO

Qual’è il primo ricordo che hai da bambino come giocatore?
Che avevo 6 anni quando ho iniziato a giocare prima di una partita di mio padre, che ero un calciatore proprio come farai domani tu che avrai la fortuna di giocare all’Olimpico prima di noi.

Da veterano quanta tensione c’è stata questa settimana?

“La tensione giusta, quella che ci serve per affrontare la partita ma c’è anche l’idea di alzare la Coppa. Da u po’ tdi tempo lavoriaamo molto bene e arriviamo alla partita di domani avendo fatto belle gare come quella di domenica, abbiamo la mentalità giusta per portala a casa”.

Può essere la tua ultima partita con la Roma?

“Mi auguro di no, ma vorrei comunque farmi un regalo per questi ultimi due anni dopo l’infortunio e perché sono venuto qui a Roma per vincere qualcosa, per dare la gioia a quest tifosi che seguono veramente tanto il calcio. Domani può essere davvero una bella gioia anche per me”.

Nico, tu hai vissuto la stagione della “manita”, 5 derby vinti di fila, sia queste ultime 4 sconfitte con un pareggio… Cosa è cambiato? 

“Sono anche momenti, penso che vincere 5 derby come avevamo fatto non è stata fortuna, non è stato un caso, ci siamo sudati quei derby, poi è arrivato il momento della lazio che ne ha vinti 3 di fila con tante espulsioni, tanti episodi contrari e poi questo derby abbastanza alla pari. Penso che parliamo di un derby completamente diverso ora, è una finale storica, la interpretiamo in questa maniera e credo anche la Lazio. Domani sarà una partita molto diversa da quelle vissute prima, in campionato e coppa Italia”.

ANDREAZZOLI

Cosa cambia rispetto all’ultimo derby di Aprile?
“La valenza è sempre importante, i derby ha valenza particolare. Lì erano in palio 3 punti e invece domani c’è in palio un trofeo molto importante e la possibilità di entrare in Europa, è un doppio traguardo, oltre sempre alla considerazione che il derby a Roma è sempre una partita di interesse particolare”.

Quale squadra ti piacerebbe rivedere? Per il risultato e per come avete giocato…

“Ne abbiamo fatte diverse di partite interessanti, qualcuna l’abbiamo interpretata parzialmente, qualcuna per intero, ho numerosi bei ricordi, anche il secondo tempo di comenica, la partita di Bergamo, di Torino anche se sofferta… Per me la sofferenza fa parte, è una componente importante del calcio e quando la mia squadra riesce ad esprimere questo sentimento mi lascia un buon ricordo”.

Come si combatte lo stress da qui a domani?

“Siamo stati molto bene, questa settimana è stata normale, di diverso abbiamo solo dormito insieme ieri sera, ma più per un fatto di alimentazione controllata e per la possibilità di stare insieme. Ci siamo anche divertiti, ci sono stati momenti particolarmente coinvolgenti tra noi e tensioni per ora non ne ho viste anche se chiaramente la partita ha aspettative particolari. Personalmente mi sento fortunato a potere partecipare in prima persona ad un evento che racchiude così tanti sentimenti e che ha un’importanza di questo tipo e me la voglio godere in senso positivo, non voglio pensare agli aspetti negativi della gara, ma concentrrmi solo su quelli positivi che potrebbero anche non essere confortati dal risultato, ma voglio vederli in maniera positiva, come spero faranno tutti quelli che verranno allo stadio domani”. 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom