La Squadra

Baldissoni: "Non accetteremo offerte per De Rossi. Totti? Sarà con noi a lungo. Il progetto? La proprietà ha parlato di cinque anni e ora sta iniziando il terzo"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 02-09-2013 - Ore 13:02

|
Baldissoni:

«Non abbiamo ancora fatto nulla, il cammino è appena cominciato ma siamo contenti che quanto fatto fino ad ora sia positivo, è il presupposto per fare ancora meglio». Il direttore generale della Roma, Mauro Baldissoni, commenta così ai microfoni di 'Radio anch'io Sport' su Rai Radio 1 l'avvio di stagione della squadra giallorossa a punteggio pieno dopo le prime due giornate di campionato. «Siamo molto soddisfatti del lavoro di Garcia che aveva già dimostrato di essere un tecnico importante in Francia. Ogni scelta implica coraggio, quello che la Roma ha cercato di fare è portare avanti un'idea di gioco positiva.
La società ha deciso di continuare con una scelta di gioco propositivo che in passato è stata meno fortunata
-prosegue Baldissoni-. Tutto quello che si vede in campo è frutto del lavoro di tante persone, sicuramente nelle due stagioni precedenti abbiamo sofferto qualcosa ed è in parte comprensibile dopo una rivoluzione tecnica della squadra. Il lavoro però va visto in una prospettiva di crescita: la nuova proprietà ha parlato di un periodo a medio-termine, di 5 anni, e questo è l'inizio della terza stagione. Garcia sta dimostrando di essere un uomo nuovo capace di esprimere al meglio il valore messogli a disposizione».
«C'è un'idea che questa nuova proprietà sta tenendo ed è quella di fare un gioco divertente e produttivo, un gioco che possa esaltare anche lo spettacolo. È talmente vero che stiamo per avviare un programma anche per il settore giovanile che andrà in questa direzione, certificare una identità di gioco che vale per tutta la Roma», sottolinea Baldissoni.

Baldissoni si sofferma poi su Daniele De Rossi ribadendo che resterà nella Capitale. «La società non intende accettare offerte su Daniele così come Daniele non ha intenzione di lasciarci. Vogliamo riscattarci assieme, Daniele è parte integrante della Roma». Spazio poi a una valutazione del neo acquisto Adem Ljajic. «Si tratta di un giocatore importante, è giovanissimo ma ha già dimostrato di essere in grado di incidere.
Il rinnovo di contratto di Totti? Questa è un ansia mediatica più che reale, lui è tranquillissimo in campo e noi siamo altrettanto sereni. L'accordo avverrà senz'altro e presto
», prosegue il dirigente giallorosso. Infine una valutazione che le società devono tenere contro i fenomeni di violenze negli stadi. «Abbiamo istituito un settore per famiglie e bambini ed è stato un successo.
Inoltre la Roma evita di commentare eventi di campo che non siano tecnici, di lamentarsi di errori arbitrali e qualsiasi atteggiamento che possa avere un impatto negativo sui tifosi. E questo dovrebbero farlo tutti nel calcio
».

Fonte: Radio1

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom