La Squadra

Conferenza Stampa Fiorentina-Roma, GARCIA: "Manolas? Sono tutti convocati. Serve tecnologia per aiutare gli arbitri"

condividi su facebook condividi su twitter Di: Lorenzo Imperiale 24-01-2015 - Ore 13:37

|
Conferenza Stampa Fiorentina-Roma, GARCIA:

Giro di boa, pronti e via e la Serie A riparte con la Juve campione d'inverno e la Roma a meno cinque. Speranze dunque ancora vive per i giallorossi che ricominciano da Firenze contro i viola di Vincenzo Montella. Rudi Garcia potrà contare sul rientro di Manolas, il greco oggi ha lavorato con il gruppo, così come Holebas Ljajic e Maicon, recuperi importanti che permetteranno al francese di schierare la migliore formazione pronta a cancellare anche quelle polemiche che dopo il rigore con l'Empoli (dubbio) si sono fatte insistenti.

Queste le parole del tecnico romanista alal vigilia di Fiorentina-Roma in conferenza stampa:

Ieri ha parlato De Rossi e si è raccontato, ci ha colpito la frase: Garcia è l'allenatore che ci porterà sul tetto d'Italia. Le ha fatto piacere?

"Molto, anche perchè chi elogia l'allenatore nello spogliatotio viene preso in giro. Naturalmente scherzo e naturalmente ci arriveremo tutti insieme dai giocatori allo staff".

Trasferta di Firenze, come l'ha preparata? La squadra sta bene?

"Stiamo bene, siamo motitivati. Sarà una bella partita con due squadre che giocano bene al calcio ed è un ottimo test per noi".

Manolas completamente recuperato per domani? Riproporrà Florenzi terzino destro?

"Sono tutti convocati. Manolas non è al 100% ma ci è molto vicino, la cosa importante è che non è a rischio sta bene lo abbiamo preservato. Sul posto di terzino c'è Maicone  Florenzi perché non abbiamo Torosidis. Sapete il mio avviso più scelto ho e meglio sto".

L'anno scorso a meno 8 quest'anno a meno 5, eppure nell'ambiente si percepisce più scetticismo, come mai?

Il punto di vista che conta è il nostro, e noi guardiamo sempre avanti ci sono molte partite da giocare ora tocca a Firenze e nel nostro futuro c'è questa partita. In questo momento andiamo a corrente alternata dobbiamo trovare continuità anche nella stessa partita. I punti dicono che siamo la seconda Roma di tutti i tempi siamo fiduciosi e i risultati arriveranno. Ovvio che la critica ci sta basta che ci sia il rispetto e che sia una critica obiettiva e costruttiva".

Allegri disse: Sarà importante lo scontro diretto. Guardando il calendario la Juve è difficile che perderà mentre per la Roma dovrà vincerle tutte crede sia possibile? Salah le piace arriverà?

"Sapete come la penso: ragiono partita per partita e non serve solo un doppio scontro diretto per vincere un campionato. Bisogna fare di tutto per vincere, sul mercato non voglio dire niente a parte che abbiamo un direttore sportivo molto bravo e che lavora molto ma oggi si pensa solo alla Fiorentina".

Ha cambioto un po' in queste ultime partite, Pjanic disse: abbiamo difficoltà con il 4-2-3-1. Pensa di cambiare di nuovo o continuerà su questa linea?

"L'importante è avere dei giocatori che riescono a fare più moduli. A Palermo certo era semplice fare meglio del primo tempo però abbiamo tre moduli e la squadra è brava a fare quello che gli chiedo. Quando faccio una scelta prima o durante la partita è per migliorare e per crerare difficoltà, certe volte ci riesce altre un po' ma dobbiamo interrompere i pareggi che arrivano troppo spesso".

Critica della stampa che ci può stare, ma la critica dei tifosi arriva per la prima volta dopo le parole dette al rigore dubbio contro l'Empoli. Si sente incoerente come hanno detot i tifosi o continua con il suo pensiero?

"Mi hanno anche detto di essermi italianizzato ed è una cos apositiva visto che voi siete belle persone. Io capisco che dopo Empoli i tifosi si sono dispiaciuti per non aver mostrato abbastanza efficacia sopratutto in attacco abbiamo avuto occasioni ma la palla non è entrata. La partita poi si è decisa su un episodio e posso dire che il rigore è dubbio mi piacerebbe vedere la tecnologia in campo. Faccio parte di quel 50% che è convinto che il rigore c'è capita di sbagliare ma io sono a favore degli arbitri.l Per quanto rigurada i tifosi noi abbiamo bisogno di loro sempre ora siamo secondi siamo in Europa League e il loro sostegno è fondamentale".

Condizione atletica non al meglio con 18 infortuni muscolari. Lei è preoccupato?

"no non sono preoccupato, il fatto è che la squadra cambio molto e questo non aiuta certo non avere scelte ci mette in difficoltà a causa di infortuni non risolti giocano dei calciatori che non sono al 100%. Ho visto guardare la mia squadra giocare per 120 minuti e per stiamo bene sul piano fisico".

Qual'è il reale problema della Roma?

"Gli automatismi di gioco visti i tanti cambi di uomini per infortunio certe volte ci vengono difficile, ma non è un problema di forma abbiamo recuperato delle partite quindi non penso sia la condizione".

Martedì arriva l'ufficialità della cessione di Tin Jedvaj, è una sua scelta o è una scelta collettiva?

"assolutamente collettiva le cose le facciamo tutte insieme".

Pioli ha parlato di ipocrisia durante i raduni con gli arbitri, si dice che non si parlerà mai e invece quando qualcosa poi riguarda la propria squadra le critiche piovono. Qual'è il suo commento?

"E' normale capita è importante che comunque conosciamo gli arbitri anche al di fuori del campo anche per capire che dietro la divisa c'è un uomo a caldo certo è difficile essere misurati ognuno pensa di avere sempre ragione. Penso solo che più si parla copn gli arbitri e più c'è modo di aiutarsi".

Dal punto di vista psicologico quanto è importante la partita di Firenze?

"Dobbiamo arrivare con tanta fiducia per arrivare a prenre i tre punti siamo due buone squadre ma abbiamo dimostrato che anche in trasferta possiamo fare bottino piano sarò interessante vedere come staranno i miei che si sono allenati con tanta voglia".

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom