La Squadra

Conferenza stampa, GARCIA: "Burdisso merita di giocare domenica. Potrebbe essere il momento di Ricci e Caprari. Cuadrado? Anormale che mantenga l'espulsione" (FOTO)

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 02-11-2013 - Ore 13:01

|
Conferenza stampa, GARCIA:

Rudi Garcia incontra la stampa alla vigilia di Torino-Roma. Ecco le sue parole:

Roma-Chievo doveva essere la partita più difficile e lo è stata. Come definisce Torino-Roma?
Spero sia una bella partita. Loro sono una buona squadra che segna e prende gol. Sono una squadra che gioca bene e questo è positivo per il calcio.

Lei oggi ritiene ancora Juventus e Napoli come le favorite per lo Scudetto?
E' bene che ci celebrino per i nostri record. Guardo i numeri: 8 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta dopo dieci partita è un ritmo da capolista e da scudetto per le inseguitrici.

E' la prima volta che in questo campionato dovrà cambiare la coppia difensiva...
Non è un problema che Castan sia squalificato. Forse è anche meglio per lui, che si riposa un po'. Avremo Burdisso, che entrerà domani e sono contento per lui. Non ho mai visto un calciatore allenarsi così.

E' giusto, in riferimento a Fiorentina-Napoli, che Cuadrado debba tenere l'espulsione nonostante non abbia simulato?
Di solito non parlo degli arbitri. In Francia esiste una commissione che si occupa di questa. Per me non è normale che Cuadrado non giochi la prossima partita.

Cosa teme di più da domenica?
Sono convinto che, quando si vince, si recupera meglio. Oggi faremo attenzione in allenamento, per fare in modo che nessuno si infortuni. Sono contento però di affrontare il Torino, una squadra che vale ancora di più della classifica che ha. Quando succede così, che si affrontano grandi squadre, noi siamo contenti di giocare ogni tre giorni.

Vi penalizza giocare dopo Juventus e Napoli?
No, perché finché vinciamo, non dipendiamo da noi. Spero quindi che domani vinca la squadra migliore e che questa squadra sia la Roma.

Ljajic è penalizzato dal non riuscire a segnare quando gioca titolare?
E' casuale. Non dimentico che finora ha segnato tre gol. All'inizio della stagione non ha giocato perché ha avuto problemi fisici. Lui comunque è pronto nella testa: è giovane ma sa prendersi la responsabilità del gioco.

Lei fa bene a spegnere gli entusiasmi, ma i calciatori sono comunque uomini. Può essere un peso psicologico questa serie di vittorie?
Non credo. Mantenendo questa serie, possiamo rimanere concentrati partita per partita. Dopo il record italiano potremmo segnare il record europeo. A noi non serve, ma può essere una cosa importante per mantenersi concentrati.

E' contento che sia stata rimandata l'amichevole in Indonesia?
Io sono contento che abbiamo la possibilità di organizzare meglio per il prossimo anno. Andare lì senza il capitano non avrebbe avuto senso. Saremo contenti di affrontare questa esperienza il prossimo anno.

La Roma ha effettuato una preparazione per partire così forte oppure è un fatto casuale?
Non è il momento di parlare di questa cosa. Oggi parliamo della gara. Ne parleremo durante la sosta semmai. L'importante per ora è che la squadra stia bene fisicamente e al momento è tutto ok. Sto vedendo un gruppo che lavora da tre mesi e che migliora giorno dopo giorno: non è un caso che abbiamo segnato molti gol nel secondo tempo. L'unica cosa che mi preoccupa è che non ho molte soluzioni davanti. Quando entrano Borriello e Ljajic, hanno bisogno di recuperare il ritmo partita. E' difficile però giocare ogni tre giorni. E' per questo che dico che Ricci e Caprari dovranno aiutare la squadra. A Udine e contro il Chievo non era possibile farli esordire, ma ora è arrivato il loro momento. Gli altri non mi preoccupano.

Considera la Roma un trampolino di lancio per il futuro?
Questa cosa del trampolino nella mia testa non esiste. In Francia hanno detto che dopo un anno a Le Mans, sono andato a Lille, perdendo di vista che sono stato anche cinque anni a Digione. Io lavoro per mio club. Sto qui e sto bene e vedremo come andrà la stagione. 

Quali sono le condizioni di Gervinho?
Quando sono arrivato qui, era a fare una risonanza. Se sta bene si allenerà, altrimenti non lo convoco.

Fonte: Dal nostro inviato a Trigoria - Vincenzo Nastasi

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

PASQUALE SPANO' 02/11/2013 - Ore 10:17

SEMPRE MOLTO PERENTORIO E CONCISO ..GRANDE MISTER RECORD!!!!!

chiudi popup Damicom