La Squadra

Conferenza Stampa GARCIA: "Domani è un'occasione d'oro"

condividi su facebook condividi su twitter Di: Chiara Barberis 04-10-2014 - Ore 12:56

|
Conferenza Stampa GARCIA:

Manca solo un giorno all'attesissima sfida tra Juventus e Roma a Torino allo Juventus Stadium. Le prime della classe si affronteranno in uella che non sembra essere una sfida decisiva per la lotta scudetto, visto che siamo solo alla sesta giornata, ma una vittoria sicuramente alzerebbe e di molto il morale di una delle due.

Rudi Garcia dovrà fare i conti ancora con gli infortuni: alla lista si è aggiunto anche De Sanctis, che dopo il forfait contro il Manchester City, sicuramente non sarà a Torino.

Queste le parole del tecnico francese nella consueta conferenza stampa pre gara:

- Partita importante dal punto di vista psicologico. Per la Roma è un'occasione per dimostrare cos'è diventata?

"Campione di Russia, d'Inghilterra, d'Italia prima di quello della Germania. Per noi è fantastico. E' il bello della partita di domani. Sarà un bel confronto che giocheremo con ambizione". 

-Contro il Manchester abbiamo dimostrato di sapercela giocare con tutti.. 

"Abbiamo dimostrato di segnare dopo aver subìto gol e abbiamo pareggiato. Ogni partita è differente dalle altre, ma noi giocheremo come abbiamo fatto martedì". 

-Cambiamento sul piano tattico tra Allegri e Conte?

"Nesuno. Ci sono altre differenze che tengo per me, che sfrutterò. Si possono aprire degli spazi interessanti per noi, questo posso dirlo".

-Rispetto al 5 gennaio si sente diverso?

"Il passato è passato. Oggi è un nuovo Campionato". 

 -Conta più il risultato o giocare bene?

"Giocare bene il più delle volte porta ad un buon risultato. Domani dovremo essere intelligenti sul campo, riflettere bene. Cambiare qualcosa se questo ci può portare a vincere. Possiamo fare cose divesre".

-Come vede la Juve?

"Forte fisicamente, ma noi siamo pronti. Quando non abbiamo la palla ce la dobbiamo andare a prendere, far pressing aggressivo".

-Quanti giocatori non possono reggere 90 minuti?

"Nessuno".

-Chi ha più da perdere in questa partita tra Roma e Juve?

"Ci sono3 punti da guadagnare. Non è una gara decisiva, se la si considera così si manca di rispetto alle altre squadre. Vorrei continuare a fare bene". 

-Cos'ha portato a far avvicinare così tanto la Roma alla Juventus?

"Abbiamo fatto in modo di ridurre lo scarto, ma noi avremo la risposta alla fine dell'anno. Sono i favoriti, si sa, ma non significa che domani non saremo in grado di dire la nostra e vincere. Vedremo quello che succederà". 

-L'arma in più della Roma?

"L'atteggiamento.. Noi abbiamo un certo atteggiamento di squadra. Ma parlo per noi".

-Un pareggio potrebbe andare?

"Dipende dalla partita. Se una squadra merita di vincere e poi pareggia, è sempre deludente. Ma vedremo la partita. Saranno circa 95 minuti e spero di vedere un bel calcio, visto da tutto il mondo. Abbiamo avuto degli ottimi risultati in Europa, e queste partite devono fare buona pubblicità al calcio italiano".

-A quale giocatore la Roma tiene di più?

"Quello più decisivo, al di là dei numeri. Una squadra completa non è necessariamente imbattibile (vedi la Juve di mercoledì scorso). Sono concentrato su di noi. Il nostro livello resta buono, mi fido dei miei giocatori e non vedo l'ora di giocare questa partita". 

-Castan.. ?

"Due giorni a casa a causa di un virus gastrointestinale. E' un contrattempo sul fatto di essere al 100% sia per la coscia sia per l'orecchio. Per fortuna abbiamo15 giorni anche per gli altri, per riposarsi contro il Chievo".

 

DALLA NOSTRA INVIATA A TRIGORIA CHIARA BARBERIS

 

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom