La Squadra

Conferenza Stampa Garcia: "De Rossi? Sta bene. Yanga Mbiwa esterno basso è la giusta scelta. Tifosi e squadra divisi? Solo un piccolo litigio tra innamorati".

condividi su facebook condividi su twitter Di: Lorenzo Imperiale 11-04-2015 - Ore 13:14

|
Conferenza Stampa Garcia:

Torino-Roma per continuare a vincere e restare aggrappati al secondo posto e cercare di mettere qualche punto di distanza con i cugini della Lazio. Questo l'obiettivo di Garcia che contro i granata dovrà fare a meno di Maicon, Strootman Keita e Gervinho. nota positiva il recupero dei due Capitani giallorossi, Totti e De Rossi infatti hanno recuperato e contro il Toro ci saranno. 

Queste le parole del tecnico francese nelal consueta conferenza stampa alla vigilia di ogni match:

 Le condizioni di De Rossi?

"Ha una piccola frattura alla verbetra già da qualche settimana quindi non ci sono problemi, lui è un professionista e sa sacrificarsi per la sua squadra quindi non ci sono problemi".

Torino. Squadra difficile che si aspetta da questa sfida?

"Non è facile giocare contro il Torino è una buona squadra ma noi faremo quello che sappiamo fare meglio, giocare per vincere questo è l'unico obiettivo".

Yanga Mbiwa esterno basso solo un caso?

"In Francia lo ha fatto anche come esterno destro, ovviamente lo preferisco al centro della difesa ma senza Maicon Torosidis con lui riusciamo ad essere un pochino più coperti rispetto a Florenzi".

Roma o Lazio? Chi è favorito per la Champions?

"Io non la vedo così io. Noi ora pensiamo al Torino e come ho detto prima dobbiamo solo pensare a vincere passo passo senza pensare a tutto il resto".

Mentalità recuperata?

"L'ho sempre detto, bisogna dare il massimo senza pensare al resto. Da Cesena la squadra è cambiata io l'ho detto con il lavoro si arriva dopo uno vuole arrivare. Spesso anche la Nazionale ci ha tolto qualche giocatore ora però siamo nella condizione ideale per programmare tutto il proseguo del campionato".

Il non ricorso di Pallotta? Pensa che tra la squadra e la Curva si possa essere creata una frattura?

"Risponderò solo su una cosa. La giustizia italiana deve migliorare: in Francia non esiste che il giorno dopo c'è solo un uomo a prendere la decisione e basta c'è un dialogo poi si arriva alal decisione giusta o sbagliata che c'è. Non è normale che sia solo uno a dare un giudizio insindacabile. Sul tifo io questa la prendo come una scaramuccia tra innamorati, tutti noi vogliamo vedere il carattere da parte dei giocatori, è normale che ci sia qualche attrito ma so che che il tifo ci sta vicino".

Il possesso palla è di nuovo aumentaqto c'è effettivamente un cambio di rotta?

"Io voglio solo un atteggiamento giusto da parte dei miei giocatori, l'importante è interpretare la partita in un certo modo o con il possesso palla o con le ripartenze. Ogni sfida è una storia a sè, ora c'è la sensazione di dove adattarsi alle partite e s epoi arriverà il possesso palla sarà questione di interpretazione della partita".

Maicon, un mistero? Castan e Balzaretti a fine stagione si rivedranno in campo?

"Maicon come sapete è andato a vedere uno specialista a Barcellona, sta cercando di recuperar enon è facile ma quando sarà pronto allora sarà accolto a braccia aperte speriamo possa recuperare perché abbiamo bisogno anche di lui. Federico non è facile è stato fermo tantisismo è convocabile e domani sarà con noi ma non è semplice per un giocatore che è stato tempo fuori rosa tornare a pieno ritmo. Per Leo è ancora una ltro discorso ha avuto una cosa molto grave e complicata io spero che alla fine della stagione possa tornare in cmapo il peggio è passato ora deve seguire un percorso per tornare al 100% lo vedo migliorare smepre di più e sono piccoli passi importanti per lui e per noi".

Doumbia è arrivato d aun po' di tmepo e l'assenza di gol della squadra comincia ad esser eun problema come si sta comportando con il ragazzo?

"Non è facile è vero ma la cosa più importante è che si creano situazioni da gol poi chio segna non è un problema quello che voglio vedere io sono i miglioramenti nella costruzione dell'azione lo stiamo ricreando in allenamento  e questo è il lavoro che voglio"

Ieri partita difficile per i ragazzi di Alberto De Rossi, perché crede che non si riesce a fare il salto di qualità che magari in altri paesi c'è pensa che sia un problema di rosa o di attrezzature?

"Bisogna fare solo i complimenti ad Alberto e alla Primavera sono arrivati in semifinale della Youth League e la sconfitta non toglie niente al bel percorso che hanno fatto insieme sono fiero di loro e di come si sono comportati".

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom