La Squadra

Conferenza Stampa Roma-Manchester City Garcia: "Domani sarà un Olimpico di fuoco". Gervinho: "Vogliamo fare bene"

condividi su facebook condividi su twitter Di: Lorenzo Imperiale 09-12-2014 - Ore 13:10

|
Conferenza Stampa Roma-Manchester City Garcia:

Finalmente l'attesa è finita, domani è il turno di Roma-Manchester City ultima partita del girone E della Uefa Champions League. Inutile fare calcoli, per star sicuri di passare il turno, senza affidarsi agli altri, l'unica via certa è la vittoria e e Garcia per raggiungere l'obiettivo può contare sul ritorno di Maicon sulla fascia destra, centrocampo composto da Pjanic Nainggolan e Keita e davanti Totti, Gervinho e Ljajic con il giocatore serbo che sembra finalmente aver trovato la sua dimensione.

Ma ora spazio alle parole di Rudi Garcia che incontra i giornalisti alla vigilia del match a Trigoria. Presente in sala stampa anche l'attaccante giallorosso Gervinho. Queste le sue parole:

Il tecnico francese esordisce così: "Perché così tanta gente? Domani è solo un'amichevole"

Domanda a Gervinho, una partita come una finale, come si preparano questi 90minuti?

"Si prepara in maniera normale è una partita speciale ma llo stesso tempo è una partita come le altre vogliamo fare bene per noi e per i tifosi".

Ritiene che questa è la partita più importante da quando è l'allenatore della Roma?

"Come sapete guardo sempre partita per partita è vero questa potrebbe essere una finale, abbiamo la qualità per giocarci la partita all'ultimo turno sarà un Olimpico di fuoco, come ho detto prima del CSKA ce la dobbiamo giocare sfruttare ogni momente è vero sarà eccezionale se vinceiamo e noi puntiamo a questo".

Il suo stato d'animo? E' rimasto male per alcune critiche arrivate prima di questa partita?

"Io sono tranquillo come la storia mostra ci dobbiamo concentrare su quello che viene e non sul passato. Posso solo sottolineare il grande spirito della Roma che in dieci ha raggiunto il pareggio i ragazzi sono stati fantastici, ora c'è la Champions e non credo ci vogliano motivazioni aggiuntive".

Al momento del sorteggio lei disse la partita decisiva sarà l'ultima contro il Manchester

"Alleno questa rosa ogni giorno e so che può fare in campo e che stato d'animo ha. Quando siamo usciti nel girone più difficile della Champions ho lanciato anche la speranza di poter giocarci la qualificazione nell'ultima partita contro il City".

Domanda per Gervinho, visto il tuo passato in Premier vedi domani una sorta di stimolo anche una rivincita personale?

"Anche ho giocato in Premier con l'Arsenal questa è una partita che di per sé ti dà molto stimolo per passare il turno con la mia squadra".

Ogni volta che si arriva a una finale si parla tanto di equilibrio in campo. Cos'è per lei l'equilibrio?

"Se avessi avuto 11 difensori avrei messo quelli (ride ndr). A parte gli scherzi noi dobbiamo pensare a noi non possiamo pensare di aspettare il risultato di Monaco , il nostro unico scenario è quello di attaccare e fare un gol in più del Manchester".

La partita di domani è una partita speciale anche per lei sul piano personale per poter arrivare ad una nuova tappa

"Non è solo sul pian personale il lavoro fatto qui è stato un lavoro collettivo, l'anno passato la Roma non è arrivata in Europa ora ci siamo e dobbiamo cogliere l'occasione di fare bene davanti ai nostri tifosi quindi si è un traguardo importante per tutti per i tifosi e per lo staff".

E' il caso di ripercorrere un po' la partita che vi ha visto protagonisti a Manchester? Forse una delle migliori partite della stagione

"Si possiamo pensare a quella partita per avere una carica in più. Certo il momento è differente sono passate alcune partite da quel momento ma comunque possiamo trarre qualcosa di positivo da quell'esperienza è una finale per noi ma anche per loro".

Domanda sia per Garcia che per Gervinho, nell'ultima partita avete cambiato 6 giocatori, queste rotazioni continuee hanno tolto qualche punto di riferimento alla Roma?

Gervinho: "Alla fine è sempre l'allenatore che fa le scelte e decide chi va in cmapo ma tutti godiamo della sua fiducia ed abbamo le occasioni per metterci in mostra, è un'ottima squadra e tutti i giocatori sono all'altezza chi scende in cmapo sa quello che bisogna fare per fare bene per la squadra".

Garcia: "Gervinho ha risposto bene su tutto, alla fine chi scende in campo sa quello che deve fare e sono tutti importanti per la squadra".

Qualche dubbio su De Rossi dopo la settimana pesante nella partita con il Sassuolo, domani è convinto di farlo scendere in campo?

"Per me queste cose non hanno importanza valuto Daniele come calciatore sono smepre dietro i miei calciatori e devo fare in modo che stiano bene anche psicologicamente, è una cosa che faccio io ma che dovrebebro fare tutti quelli che amano il calcio e che parano d calcio, se questo non succede è un po' triste. Peccato non lo avremo contro il Genoa è un giocatore importante sul campo e fuori uno che ha messo 100 volte la maglia dell'Italia può essere considerato solo un campion e anche nella vita".

Domanda a Gervinho, domani mancherà Yaya Tourè, tuo compagno di squadra in Nazionale quanto pensi possa incidere questa assenza sulla partita di domani?

"Yaya è un grande giocatore e un grande calciatore per la loro squadra, un peccato che non ci sia questo derby tra ivoriani ma quello a cui devo pensare è alal Roma alla partita e a fare bene".

DAL NOSTRO INVIATO A TRIGORIA LORENZO AMADIO

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom