La Squadra

Da Frey a Taiwo passando per la Fiat e la Magneti Marelli, oggi a Riscone arriva il Bursaspor

condividi su facebook condividi su twitter Di: Vincenzo Nastasi 21-07-2013 - Ore 15:49

|
Da Frey a Taiwo passando per la Fiat e la Magneti Marelli, oggi a Riscone arriva il Bursaspor

Un campionato di Turchia e una coppa nazionale (più due campionati di seconda divisione e due Coppe del Primo Ministro). Non è certo un palmares esaltante quello del Bursaspor, l'avversario dei giallorossi di oggi pomeriggio nell'ultima amichevole a Brunico, anche se la sfida contro i "coccodrilli" turchi sarà certamente un test più probante di quello andato in scena qualche giorno fa coi "boscaioli" del Sud Tirolo.
I biancoverdi della città di Bursa (l'antica Prusa, situata nel nord-ovest della Turchia) arriveranno infatti a Riscone in uno stato di forma certamente più avanzato rispetto a quello dei giallorossi. La squadra turca è infatti in lizza per i preliminari di Champions League, appuntamento che richiede un inizio anticipato del ritiro e un'impostazione della preparazione atletica che consenta di entrare in forma già nei primi giorni di agosto.
Ma i temi della sfida coi turchi non si esauriscono al semplice dato sportivo. Il Bursaspor vanta infatti forti legami con nostro Paese, non soltanto calcistici.
A Bursa, dal 1971, è presente uno stabilimento Tofas, la joint venture creata dal gruppo Fiat con la Toç, che costruisce in licenza svariati modelli del marchio torinese (dalla Tempra al mitico Fiorino, passando per la Uno, la Marea e la Palio).
Nella città turca produce anche la celeberrima Magneti Marelli, con le sue batterie e i suoi alternatori. Molto meno italiani ma decisamente occidentali, anche gli stabilimenti di Pepsi e Coca Cola.
Dal punto di vista calcistico invece, ritroveremo tra le file dei biancoverdi uno dei portieri di maggior talento visti nel nostro campionato, Sebastien Frey, mentre in difesa ci sarà l'ex Milan Taye Taiwo. A centrocampo infine la star è l'ex Genoa Belluschi.
Similitudini con l'ambiente giallorosso si riscontrano infine nell'assetto societario e nello sfruttamento del brand. 
I turchi hanno infatti uno stadio di proprietà in costruzione, la Timsah Arena, che una volta ultimata avrà la forma di un coccodrillo (la mascotte della società) un proprio canale tematico, Bursaspor Tv, e addirittura una tariffa telefonica dedicata, la Bursasporcell.

Fonte: Vincenzo Nastasi - Insideroma.com

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom