La Squadra

(Editoriale)- LA MAGIA DEL 10: come un numero cambia la storia

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 01-11-2013 - Ore 18:30

|
(Editoriale)- LA MAGIA DEL 10: come un numero cambia la storia

(Francesca Ceci-Gabriele Nobile) "I tifosi devono sognare. Ci pensiamo noi a tenere i piedi per terra"Parole e faccia (con tanto di baffetto alla siciliana) di Marco Borriello che a fine gara si prende gli applausi e spinge la Roma nella storia.
E' suo il gol che regala ai giallorossi la vittoria contro il Chievo di Sannino che tiene il match sul pari per più di un tempo ma poi si arrende.

Nella notte di Halloween, all'Olimpico non c'è posto per le streghe perchè la magia la fa la Roma di Garcia che in soli 5 mesi cambia la storia.  Sì, perchè ieri poteva essere una di quelle partite maledette, ben impresse nel DNA giallorosso. Vedere per dettaglio: Roma Liverpool, Roma Lecce, Roma Slavia Praga, passando per la la più recente Roma Sampdoria. Partite già scritte e vissute con quella negatività tutta giallorossa, del tempo che fu. Ieri no. Nella notte di Halloween, il sortilegio s'è rotto.  Il sergente Garcia dopo una settimana di annunci quasi scaramantici, ma in realtà solamente di stimolo a far bene, è riuscito  ad infondere ai proprio giocatori, sicurezze e una dose di pazienza indispensabili per superare il muro dei 10 giocatori in maglia gialla del Chievo, tutti arroccati a difesa di un pareggio, inutile anche per loro.

E' per questo che la partita di ieri ha tracciato un solco indelebile e ha riscritto la storia giallorossa con la forza di determinazione e la compattezza di un gruppo di calciatori, sapientemente guidati da un trainer che, non solo, ha saputo riportare la “chiesa al centro del villaggio”(occhio che se continua così Garcia aprirà un'impresa edile) ma anche la convinzione e la cultura della vittoria in giocatori non abituati a sostenere certi ritmi e poco allenati a stare lì su, in vetta ad una classifica che per adesso dice che la Roma è la squadra più forte del mondo. 

Sono arrivate così le 10 vittorie consecutive. Mai nessuno ci era riuscito nella storia del calcio italiano.

"Zigo Zago c'era un mago dalla faccia blu.." Faceva così una vecchia filastrocca di qualche anno fa. E così non sono bastati i gufi a fermare la corsa della Roma, nè i maghi scomodati da qualcuno nel corso della settimana, che hanno pure sfilato sotto la Curva Sud con tanto di bacchette, turbanti e pentoloni. 

Perchè il nostro mago non ha la faccia blu. Lui la faccia blu (dall'invidia) la fa venire agli altri. 

"Magicabula Bidibibula Bidibibodibibu, fa la magia tutto quel che vuoi tu, il 26 maggio non c'è più". Garcia l'ha cancellato.  

Perchè questa è tutta un'altra storia.  Questa è la nostra storia. E, da oggi, la STORIA, è nostra. 

Grazie Rudi, Grazie Roma. 

 

GUARDA IL VIDEO

 

Daniela Goggi - Oba-Ba-Luu-Ba

 

 

Fonte: e

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom