La Squadra

Garcia vuole vincere: “A Roma farò felice i tifosi”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 12-06-2013 - Ore 21:30

|
Garcia vuole vincere: “A Roma farò felice i tifosi”

(Ansa) - ”Lavorero’ per la felicita’ dei tifosi. Sono fiero di arrivare in questa grande famiglia per cercare di vincere dei titoli in questo grande club’‘. Si presenta cosi’ il nuovo tecnico della Roma, Rudi Garcia. Dagli uffici di New York del presidente James Pallotta, dove e’ stato annunciato ufficialmente l’accordo biennale che sara’ formalizzato e depositato nei prossimi giorni, l’allenatore francese ha mandato messaggi d’amore alla piazza giallorossa, scottata dopo due anni fallimentari con le gestioni Luis Enrique e Zeman 

E Pallotta non sembra avere dubbi: l’uomo indicato dal ds Sabatini sara’ quello giusto per rilanciare il progetto made in Usa. ”Garcia e’ il primo allenatore che viene scelto col mio coinvolgimento. Posso anticipare che restera’ con noi per molto tempo. Siamo molto felici e fiduciosi della scelta. Ha dato prova di essere un vincente” le parole del businessman di Boston, che richiamano i successi colti dal francese sulla panchina del Lille (scudetto e Coppa di Francia nel 2011). Dopo aver ringraziato il suo ex club (”mi ha fatto crescere professionalmente come calciatore e che mi ha permesso di vincere come allenatore”), Garcia ha spiegato di essere ”molto fiero ed onorato di arrivare alla Roma, sono in questo grande club per cercare di vincere dei titoli. Sono convinto che la Roma debba ritrovare l’Europa”. 

Attraverso il suo modo di intendere il calcio. ”La mia filosofia di gioco e’ offensiva, ma non dimentico che per vincere le partite serve anche un’ottima base difensiva – ha spiegato –Sono una persona fedele: sono rimasto a lungo al Lille e spero possa essere cosa’ anche alla Roma. Conosco il club, cosa rappresenta, i giocatori, ora ho bisogno di andare sul posto e conoscere gli uomini a Trigoria. E’ molto importante. Sono un allenatore che ha bisogno di amare i giocatori per portare avanti con loro un progetto per andare lontano”. E lontano vuole arrivare la Roma dopo due stagioni al palo. ”Ma Garcia continuera’ a sviluppare il percorso intrapreso dandoci allo stesso tempo le migliori opportunita’ per vincere da subito” la convinzione del Ceo, Italo Zanzi.

”Lo conosciamo bene, lo seguiamo da qualche anno e per noi rappresenta un po’ una sintesi tra gli allenatori avuti – ha evidenziato il ds Sabatini – Lo abbiamo preso per i risultati, per la storia, per la sua attivita’ polivalente. L’ultima motivazione che ci ha spinto e’ la sua grande voglia di Roma. Lo considera un traguardo importantissimo nella sua carriera, speriamo quello definitivo”. E ad augurarselo e’ soprattutto Pallotta. ”Lavoriamo tutti i giorni per costruire una squadra che deve essere competitiva ed ad alto livello per i prossimi anni – ha ribadito il presidente prima di spendere qualche parole per l’addio del dgBaldini – Voglio ringraziare Franco: ho un’ottima opinione di lui, lo ritengo un amico e voglio fargli gli auguri per qualunque cosa si trovera’ a fare dopo questa esperienza”. Andra’ avanti invece il piano di sviluppo della Roma e del suo marchio, compreso il progetto del nuovo stadio di proprieta’. ”Ci lavoriamo dal gennaio 2012 e non siamo lontano dal poterlo presentare. Credo che le persone saranno piacevolmente sorprese e credo che tutto il progetto possa essere il piu’ bello che si sia visto in Europa, non in Italia”.

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom