La Squadra

Godiamoci il risultato di Milano, ma rimaniamo concentrati sul campionato. l'Europa League passa prima da lì.

condividi su facebook condividi su twitter Di: Marcel Vulpis 18-04-2013 - Ore 09:31

|
Godiamoci il risultato di Milano, ma rimaniamo concentrati sul campionato. l'Europa League passa prima da lì.

Editoriale - Godiamoci questa bella serata di calcio, al di là del risultato finale, perchè vincere 3-2 in casa dei nerazzurri non è mai una impresa facile. Ma non appena passata la festa ragioniamo con calma e non facciamo ulteriori errori, perchè da qui al finale del campionato sono tutte "finali". C'è da centrare, infatti, un ingresso in Europa, parlo dell'Europa league, che non sarà la Champions (chi la vince si porta a casa più di 10 milioni di euro di ricavi, contro i 50/60 della ex Coppa dei Campioni), ma è, pur sempre, un ingresso importante che non possiamo gettare alle ortiche. 

Perchè dico questo? Perchè conosco l'ambiente Roma. Saremmo capaci di disunirci e non centrare, atttraverso il risultato del campionato, questa "benedetta" Europa league e poi arrivare alla finale della Coppa Italia con una sola opportunità: vincerla. Non è soltanto una finale di Coppa Italia, è anche un derby, quindi una partita a sè, unica, difficile, che se non fosse vinta ci porterebbe nuovamente nello sconforto. L'ambiente dell'AS Roma, invece, ha bisogno di tranquillità e certezze. Per cui centriamo l'ingresso in EL attraverso i risultati ottenuti in campionato e poi andiamoci a giocare la finale con i "cugini" già sereni e tranquilli. Sarà inevitabilmente un'altra gara.  In Europa League infatti è bene ricordarlo per regolamento sono ammesse tre squadre:  la vincitrice della coppa nazionale e le due squadre immediatamente dietro quelle che si qualificano per la Champions league. La finalista perdente della Coppa Italia viene ammessa alla seconda coppa europea, solo quando la vincente del trofeo in questione (l'Europa league) è qualificata per la Champions League. E non ci sembra che questo sia il caso della Lazio, più vicina al sesto-settimo posto finale che ad un ingresso dalla porta di servizio in Champions. Pertanto, non facciamo scherzi.

Portiamoci a casa l'ingresso in Europa league giocando al meglio queste ultime partite di campionato e poi andiamoci a prendere la finale il 26 maggio, problemi di ordine pubblico permettendo (tema sul quale assolutamente torneremo). 

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom