La Squadra

HELLAS VERONA-ROMA: REWIND - 11 novembre 2000

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 26-01-2014 - Ore 11:00

|
HELLAS VERONA-ROMA: REWIND - 11 novembre 2000

Con una spavalda dimostrazione di forza, la Roma di Capello si presenta al Bentegodi da capolista e dopo le quaterne già rifilate a domicilio a Lecce e Brescia cala il poker anche contro gli scaligeri.

E sì che la gara di Verona, valida per la 7a giornata del campionato 2000/2001, era iniziata nel peggiore dei modi per la Roma: dopo appena 4’ minuti una distrazione difensiva lascia Gilardino tutto solo davanti ad Antonioli, che in uscita non può fare altro che franare sulle gambe dell’attaccante di Biella commettendo fallo da rigore.

Dopo la fredda trasformazione di Oddo dal dischetto però la squadra di Capello mostra la solidità e la compattezza che avrebbe caratterizzato, salvo sporadiche eccezioni, la splendida cavalcata culminata con la conquista del terzo scudetto: in chiusura di primo tempo trova prima il pari con un destro di Candela, complice una deviazione che non lascia scampo a Ferron, poi si porta in vantaggio con una conclusione sotto misura di Totti dopo una scorribanda di Delvecchio.

A stroncare ogni velleità dei padroni di casa nella ripresa ci pensa Batistuta. Al 57’ Candela guadagna un calcio di punizione al limite dell’area e il Re Leone si incarica della battuta, lasciando partire un destro terrificante che piega letteralmente in due la porta di Ferron, finendo la sua corsa repentina nel sette difeso dal portiere per un gol di rara e selvaggia bellezza.

Da lì in poi la gara regala poche emozioni, con Batistuta che si toglie la soddisfazione di siglare un’altra rete personale (l’ottava in sette partite) su invito di Tommasi: nove anni, due mesi e dieci giorni dopo l’ultima vittoria (0-1 firmato Muzzi il 1° settembre 1991), il Bentegodi sponda Hellas è nuovamente espugnato.
Tabellino

11 novembre 2000 – Stadio Bentegodi
Verona-Roma 1-4 (1-2)
MARCATORI: 4′ Oddo, 37′ Candela, 45′+1 Totti, 57′ Batistuta, 90′ Batistuta.
VERONA (4-4-2): Ferron, Oddo, Gonnella, Apolloni, Cvitanovic, Camoranesi, Colucci, Mazzola (59′ Adailton), Salvetti (81′ Cossato), Mutu (27′ Cassetti), Gilardino. A disp: Doardo, Italiano, Seric, Melis. All.: Perotti.
ROMA (3-4-1-2): Antonioli, Zago, Samuel, Zebina, Cafu, Tommasi, Zanetti, Candela, Totti (81′ Guigou), Batistuta, Delvecchio (72′ Montella). A disp: Lupatelli, Assuncao, Aldair, Balbo, Rinaldi. All.: Capello.
ARBITRO: Treossi di Forlì.
NOTE: Ammoniti Antonioli, Mazzola, Apolloni, Batistuta, Samuel e Camoranesi. Angoli: Verona 4, Roma 8. Recupero: 4′-3′.

Fonte: Asroma.it

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom