La Squadra

La primavera è in Canada per una tournèe, il tecnico De Rossi ringrazia la società

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 26-07-2015 - Ore 16:54

|
La primavera è in Canada per una tournèe, il tecnico De Rossi ringrazia la società

La primavera della Roma è in Canada, dove sarà impegata fino al due agosto in una tournèe. Durante il periodo in Canada è prevista anche una partita contro i pari età del Toronto FC. Il tecnico Alberto De Rossi è entusiasta per l'occasione messa a disposizione dalla società e spera che i ragazzi ne possano trarre beneficio. Ecco la sua intevista, riportata dal sito della società, asroma.it: "Ringraziamo la società che ci dà questa opportunità di conoscere altre culture, altre realtà sportive: per i ragazzi è un'opportunità di crescita importante".

Dopo Vietnam e Sudafrica ora il Canada: tante esperienze per i ragazzi, che si riflettono anche sul campo.
"Giocare in posti così diversi dai nostri arricchisce il bagaglio tecnico e tattico. Questa spedizione arriva in un momento importante, abbiamo cambiato il 70% dei giocatori e perciò darà modo a tutto il gruppo di conoscersi meglio".

Tante novità tra i giocatori ma anche nello staff: può essere per certi versi un anno zero ?
"Abbracciamo e salutiamo calorosamente tutti i collaboratori che sono andati in prima squadra con Riccardo Del Vescovo. Diamo il benvenuto ad Antonio De Ciglis che già conoscevo come collaboratore di Roberto Muzzi e anche a Vincenzo Costa che sarà il nuovo responsabile medico. Il cambiare a volte può essere buono, a volte meno, ma noi lo vediamo sempre con positività estrema".

Tra i tanti giocatori nuovi, due (Sadiq e Nura) ci avevano impressionato molto nello scontro diretto nelle Final Eight contro lo Spezia e ora sono qui, la società non se li è fatti sfuggire.
"Per la nostra categoria è stato un bel colpo, sono due ragazzi che nello scorso campionato hanno attirato l'attenzione più di tutti. La società ha fatto un bel colpo. Sono due ragazzi che hanno già dimostrato quanto valgono. Pensando in prospettiva, Sadiq ha un fisico ancora da costruire come attaccante, mentre  Nura, esterno, è un giocatore con un talento enorme e una velocità di base incredibile ma può migliorare tecnicamente. La base su cui lavorare c'è ed è molto interessante".


Fonte: asroma.it

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom