La Squadra

La Roma torna famelica: 44 punti al giro di boa e Florenzi le regala una magia

condividi su facebook condividi su twitter Di: Vincenzo Nastasi 12-01-2014 - Ore 17:06

|
La Roma torna famelica: 44 punti al giro di boa e Florenzi le regala una magia

Le mani sul volto tradiscono l’incredulità: Alessandro Florenzi ha segnato in rovesciata. Rimarrà questa l’immagine più vivida di Roma-Genoa 4-0. Dopo la sconfitta di Torino, la Roma torna famelica e delizia i 37 mila dell’Olimpico con una nuova goleada in casa, che le regala un obiettivo storico: chiudere il girone d’andata a 44 punti.
È sorprendente il modo con cui la squadra di Garcia ha saputo metabolizzare la débacle di Torino, che a tratti aveva fatto credere che la Roma potesse aver smarrito la capacità di rimanere aggrappata al secondo posto.

E così, mentre la Juventus illudeva il Cagliari per poi schiantarlo e il Napoli archiviava agevolmente la sfida contro il Verona, i giallorossi hanno messo subito in chiaro la situazione: all’Olimpico non si passa. Se poi alla concretezza si aggiunge anche la classe, ecco che di colpo tutte le incertezze svaniscono e quello che sembrava un colpo azzardato diventa un gol da cineteca. È il 25’ del primo tempo e all’Olimpico l’unico sussulto è arrivato alla notizia del gol del vantaggio del Cagliari contro la Juventus, ma Florenzi decide di sparigliare.

Una svirgolata in area è l’invito, la rovesciata in stile copertina dell’album Panini è la magia: corsa sotto la Monte Mario, le mani sul volto quasi a far trasparire un po’ di vergogna. Lui, il motorino del centrocampo, spesso beccato per la poca lucidità in fase di gestione del pallone, ha sfoderato un colpo da maestro.

La giornata però è di quelle da ricordare e gli applausi per il quinto gol in campionato di Florenzi si tramutano in boato al gol del Capitano. Al 29’ Totti infrange il tabù dell’Olimpico, che lo teneva lontano dal gol in casa addirittura dal 16 febbraio scorso, quando la Roma di Andreazzoli battè la Juventus campione d’Italia per 1-0.
La Roma però non si ferma. 
 
Quella fame sopita contro i bianconeri a Torino torna infatti improvvisamente contro un grifone addormentato e distratto. Ci prova la squadra di Gasperini a chiudersi con 9 uomini, tratti però spesso in inganno dalle trame giallorosse. Una di queste porta al gol di Maicon, che con una facilità disarmante stoppa il cross di Florenzi e lo spedisce in rete d’esterno.
Al tabellino dei mercatori si aggiunge anche Benatia, che al 52’ realizza il suo quinto gol in stagione, ancora una volta di testa. Nella Roma non sfigura nessuno e anzi il terzetto di centrocampo composto da Strootman, Pjanic e Nainggolan si sobbarca senza troppi problemi il lavoro che sarebbe spettato allo squalificato De Rossi, che assiste attento dalla tribuna autorità. In avanti, l’esperimento Totti-Destro dura una ventina di minuti. 
 
Tempo necessario per un paio di buone occasioni per l’attaccante marchigiano, che arretra la posizione di Totti sulla trequarti. Nel finale c’è tempo anche per l’esordio di Jedvaj, schierato terzino al posto di Maicon, che lo catechizza come un padre al momento dell’ingresso in campo.
L’unico dubbio rimane sull’arbitraggio. Al 60’ succede infatti l’impossibile. Matuzalem, nel lasciare il campo sostituito da Cofie, provoca la Sud agitando le mani in risposta ai fischi per il suo passato laziale. L’arbitro Calvarese se ne accorge però quando il calciatore è già uscito e Cofie ha già preso posto in mezzo al campo, gli sventola il giallo ma dimentica che il calciatore era già ammonito.
 
Segue un capannello di uomini e grazie all’addizionale Tagliavento viene corretto l’errore: Calvarese si dirige nuovamente verso la panchina, espelle Matuzalem e ordina a Cofie di tornare fuori dal campo. Il Genoa rimane in 10 per una interpretazione regolamentare abbastanza discutibile: il calciatore infatti era già uscito e il Genoa, a seguire alla lettera la norma, avrebbe dovuto proseguire la gara in 11

Fonte: Vincenzo Nastasi - InsideRoma.com

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom