La Squadra

TRIGORIA Conferenza Garcia: "Domani spero sarà una grande festa"

condividi su facebook condividi su twitter Di: Chiara Barberis 03-04-2015 - Ore 13:43

|
TRIGORIA Conferenza Garcia:

Domani, sabato 04 aprile, i ragazzi di Rudi Garcia ospiteranno all’Olimpico il Napoli di Benitez alle ore 12.30. Match delicato per entrambe, c’è chi deve salvaguardare  un secondo posto, minacciato da una Lazio aggressiva e chi punta a proteggere il sogno Champions.

Oggi alle ore 13.45 il tecnico giallorosso incontra i giornalisti nella sala stampa del centro tecnico “Fulvio Bernardini” di Trigoria. Ecco le sue parole: 

Cosa non ha funzionato all’andata?

"Saremo due squadre a vincere. Sei mesi fa le cose erano diverse. Ci saranno ottimi giocatori, un grande arbitro, spero sia una festa dentro e fuori dal campo".

Condizioni di Totti. Domani è convocabile?

"No, non lo voglio rischiare. Ci saranno altre partite".

Mancano Gervinho e Totti ma ci sono altre possibilità..

"Ibarbo, Iturbe, Ljajic, Florenzi, Doumbia, Verde.. Sei possibilità. Un tridente o no, ma comunque in campo schiererò giocatori complementari. Loro hanno un ottimo attacco, ma possono predere goal. Ho lavorato duro e ora siamo pronti a fare di tutto per vincere".

Cosa non ha funzionato all’andata?

"Saremo due squadre a vincere. Sei mesi fa le cose erano diverse. Ci saranno ottimi giocatori, un grande arbitro, spero sia una festa dentro e fuori dal campo".

Condizioni di Totti. Domani è convocabile?

"No, non lo voglio rischiare".

Come si ferma Higuain? Se venisse alla Roma?

"Ci sono anche altri ottimi giocatori a cui pensare. Noi abbiamo ottimi giocatori, quando sarà il momento di pensare al mercato, ne parleremo".

L’anno scorso c’erano Maicon, Strootman, Totti, Benatia che domani non ci saranno.. A sei punti dal Napoli che è lo stesso dell’andata, cosa le fa dire della sua squadra?

"Abbiamo fatto sei mesi ad inizio stagione eccezionali, di cui non si è parlato a dovere. Non serve parlare dell’anno scorso, perché la squadra è diversa. Possiamo tornare a fare grandi cose. Dobbiamo prendere il massimo dei 30 punti che restano da prendere".

Farebbe a cambio con Benitez?

"No, lui è un grande allenatore ma io sono contento del mio secondo posto".

Dieci giornate alla fine. Per lo scudetto non si è riusciti a lottare contro la Juve, la lotta per il secondo posto è comunque dura. I suoi giocatori sono in grado di reggere queste ultime partite?

"Sì, le situazioni possono anche cambiare, ma ora resta solo il campionato per noi, col vantaggio di non giocare quasi mai in settimana. Speriamo di tornare con più giocatori, penso anche a Maicon. Castan è tornato un giocatore, ha avuto l’idoneità ad allenarsi; con la primavera gioca oggi pomeriggio Balzaretti. Queste sono ottime notizie, per loro, uomini di grande valore, sia per noi".

Tra le buone notizie c’è Doumbia?  

"Ha avuto problemi fisici, la schiena è stata un ostacolo. Abbiamo concordato per lui di tornare dopo la prima gara e sta tornando il Doumbia che conosciamo e vogliamo in campo".

Maicon è sparito da un po’.. che tipo di problemi sta affrontando?

"Sapete tutto anche lui quasi guarito dal ginocchio sta lavorando a parte e si deve rimettere in condizione".

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom