La Squadra

TRIGORIA- Conferenza stampa Garcia: "Voltiamo pagina. Con il Genoa sarà un bel test"

condividi su facebook condividi su twitter Di: Chiara Barberis 13-12-2014 - Ore 21:07

|
TRIGORIA- Conferenza stampa Garcia:

Quindicesima giornata di Campionato. Alla vigilia del match contro il Genoa che si svolgerà domani alle 15.00 al Ferraris, il tecnico giallorosso Rudi Garcia incontra in sala stampa i giornalisti a Trigoria oggi alle ore 13.15. 

Il Genoa è una sorpresa in questo Campionato 2014-2015: a soli 6 punti dalla Roma, difende strenuamente un terzo posto che non gli apparteneva da decisamente molto tempo. I ragazzi di Gasperini combatteranno con le unghie e con i denti e cercheranno di accorciare le distanze il più possibile. Dal canto suo, la Roma, reduce dall'uscita dalla Champions League, a causa della sconfitta contro il Manchester City con il risultato di 2-0, dovrà espugnare il difficile campo avversario, per lottare e impiegare tutte le sue energie per lo scudetto. Concentrazione massima, dunque, per farsi sentire. 

Prima di Genoa-Roma, alle 12.30 la Juventus di Allegri ospiterà a Torino la Sampdoria. Anche da questo risultato dipenderà lo spirito con cui i giallorossi affronteranno i rossoblù. A seguire, per la Roma ci saranno Milan, Udinese, Lazio, Palermo ed Empoli. 

Ecco le parole di Garcia

-Qual è lo stato d'animo della squadra?

Eravamo tutti delusi, ma ora è passata. Voltiamo pagina e pensiamo al Genoa, terzo in classifica che gioca duro ed è sempre difficile da affrontare.

-Nelle ultime 9 ha ottenuto 6 vittorie e 3 pareggi il Geonoa. Il più in forma del Campionato. La Roma non le è apparsa stanca, anche con il Manchester?

Dopo il palo fuori di Manolas, forse, la squadra psicologicamente si è abbattuta, ma stiamo bene sul piano fisico.

-Recuperati Manolas e Maicon?

Sì.

-In 6 partite 6 goal. Casualità?

Casualità. Può succedere. Ma abbiamo giocato anche con attaccanti forti. Ovviamente è sempre meglio non prendere goal per poter avere più occasioni di vincere. 

-Essere in Europa League è un'occasione o un fastidio?

Giocheremo le tre competizioni al massimo, sapendo che non saremo testa di serie, ma dovremo fare bene per il futuro.

-Due partite su tre vinte. 14 squadre su 16 in Champions sono passate. Il suo indice di gradimento è in calo.. Se lo aspettava?

Io sono ambizioso e contento della mia squadra. Vorrei anche un po' di fortuna, certamente. Stiamo facendo un grande campionato, passando per la gara di domenica. Conta solo essere concentrati sul Genoa. Un bel test.

-Qual è lo stato d'animo della squadra?

Eravamo tutti delusi, ma ora è passata. Voltiamo pagina e pensiamo al Genoa, terzo in classifica che gioca duro ed è sempre difficile da affrontare.

-Nelle ultime 9 ha ottenuto 6 vittorie e 3 pareggi il Geonoa. Il più in forma del Campionato. La Roma non le è apparsa stanca, anche con il Manchester?

Dopo il palo fuori di Manolas, forse, la squadra psicologicamente si è abbattuta, ma stiamo bene sul piano fisico.

-Recuperati Manolas e Maicon?

Sì.

-In 6 partite 6 goal. Casualità?

Casualità. Può succedere. Ma abbiamo giocato anche con attaccanti forti. Ovviamente è sempre meglio non prendere goal per poter avere più occasioni di vincere. 

-Essere in Europa League è un'occasione o un fastidio?

Giocheremo le tre competizioni al massimo, sapendo che non saremo testa di serie, ma dovremo fare bene per il futuro.

-Due partite su tre vinte. 14 squadre su 16 in Champions sono passate. Il suo indice di gradimento è in calo.. Se lo aspettava?

Io sono ambizioso e contento della mia squadra. Vorrei anche un po' di fortuna, certamente. Stiamo facendo un grande campionato, passando per la gara di domenica. Conta solo essere concentrati sul Genoa. Un bel test.

-Rinforzi per gennaio?

Con Walter Sabatini abbiamo molta ambizione e puntiamo a migliorare. Finora le cose sono state positive.

-Come sta Cole?

Sta bene, ma Holebas sta facendo delle belle partite e lo voglio sfruttare in questo suo momento positivo. In ogni caso Ashley è importante se non fondamentale.

-La Roma può essere messa in difficoltà dal carattere aggressivo del Genoa?

Certo, il Genoa è il più in forma del campionato, ma io quando scelgo penso di fare sempre la mia migliore scelta del momento. Posso usare Pjanic e tre elementi offensivi.

-Gervinho in coppa d’Africa, dunque, vedremo Iturbe, che però non sembra al massimo..

Non è un problema mentale. E’stato frenato dall’infortunio al ginocchio. Io sono contento e lo faccio giocare di più per farlo entrare nel nostro tipo di gioco. È importante, ha talento, è un ragazzo d’oro e può migliorare, è normale.

-Dire la Roma non corre come l’anno scorso e la preparazione atletica di quest’estate non è stata fatta bene, è diventato un luogo comune, dopo sconfitte o pareggi.

Il bicchiere è più che mezzo pieno. 32 punti dopo 14 gare, a 2 punti dall’anno scorso, nonostante la Champions che ti mangia energie e che l’anno scorso non giocavamo. Il Campionato quest’anno non è buono, è eccezionale. Dobbiamo fare bene con Genoa adesso.

-Ha fatto un bilancio positivo vedendo il bicchiere mezzo pieno.. ma ha fallito gli appuntamenti più importanti.

Togliendo la Juventus, non c’è vergogna anche per noi di perdere contro Napoli e Manchester City, due squadre fortissime. 

DALLA NOSTRA INVIATA A TRIGORIA CHIARA BARBERIS

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom