La Squadra

Ljajic: "Siamo diventati una famiglia. Non mi aspettavo una Juve così difensiva"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 07-03-2015 - Ore 14:19

|
Ljajic:

L'uomo più in forma del momento Adem Ljajic ha rilasciato un'intervista ai microfoni di Rai Sport durante la trasmissione Dribbling. Queste le sue parole:

I primi anni in Serbia
A 14 anni sono andato a giocare nel settore giovanile del Partizan. Era una grande squadra. Era una città nuova ed era tutto nuovo, quindi dovevo dare da subito il massimo per entrare in prima squadra. Alla fine è andato tutto bene

Gli infortuni
Quando ti mancano Kevin Strootman e Leo Castan per tutto il campionato allora non è facile. Sono due giocatori molto importanti per noi. Poi anche altri sono mancati per un mese, un altro per un paio di settimane. Sicuramente non è facile

La sfida contro la Juve
Anche contro la Juve abbiamo giocato bene secondo me, ma loro hanno difeso bene. Per esempio io non ci credevo che avrebbero difeso tutti così indietro, con gli attaccanti sui 30 metri. Non me l’aspettavo dalla Juve, veramente. Hanno difeso così, ora dobbiamo guardare noi stessi, giocare bene e provare a vincere tutte le partite, poi vedremo cosa succederà.

Montella
Secondo me è troppo simile a Garcia. Lui è stato molto importante per la mia carriera e lo ringrazio per tutte le cose che ha fatto per me

La Nazionale
Voglio andare là a giocare, no a fare il turista. Mi piace giocare e sentirmi importante, aiutare i miei compagni e aiutare tutti per provare a vincere qualcosa di importante

Il gruppo della Roma
Noi abbiamo tutti un grande rapporto, un’armonia come in una famiglia. Veramente, nello spogliatoio si sente questa cosa, non c’è nient’altro. Siamo tutti uniti e vogliamo uscire tutti con la testa alta

Fonte: Rai Sport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom