La Squadra

MANOLAS: "Benatia è il passato, io il presente e mi sento all'altezza delle aspettative del club"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 27-08-2014 - Ore 15:08

|
MANOLAS:

Alle ore 15 comincia la conferenza stampa di presentazione di Kostas Manolas. Queste le parole del calciatore, introdotto dal CEO giallorosso, Italo Zanzi.

Italo Zanzi presenta il neoacquisto, Manolas.

"Oggi siamo molto felici di presentare un grande giocatore, Kostas Manolas. Lui è un giocatore giovane, ma di grande esperienza. Ha disputato Champions League e il mondiale questa estate. Kostas Manolas benvenuto nella Roma".

Cosa ti ha spinto a venire nella Roma?

"Dall’inizio volevo venire alla Roma, poi ho sentito Torosidis e Dellas e il loro consiglio mi ha portato a prendere la scelta migliore".

Ti senti pronto per l’inizio di campionato?

"Sarà una scelta del mister, lui giudicherà se sono in grado di essere titolare. Mi sento pronto, non sono al 100%, ma al 120%."

Hai già avuto un colloquio con Garcia?

"Sì, mi ha detto se mi sento bene, se ho problemi e se posso proseguire con l’allenamento".

Hai ringraziato l’Olympiakos perché ti ha permesso di venire alla Roma nonostante ci fossero club che hanno offerto di più per te. Quali erano?

"Ho avuto offerte da grandi club, tra i quali la Juve, ma è stata una mia scelta venire alla Roma".

Domanda per Zanzi. La posizione della Roma sulla cessione di Benatia, soddisfatti?

"Oggi sono molto contento, abbiamo avuto una sfida, ma abbiamo convertire questa sfida in un’opportunità di portare alla Roma un grande giocatore e con Manolas sappiamo di essere in una buona posizione per vincere".

La Roma è più forte con Manolas o con Benatia?

"Benatia è stato un grandissimo calciatore, ho visto quasi tutte le partite della Roma per Torosidis, lui è il passato io il presente, mi sento all’altezza delle aspettative del club e voglio dimostrare di essere la persona più valida per questo posto".

 

Cosa ti ha portato a scegliere la Roma rispetto alla Juventus? Perché la maglia numero 44?

 

L’ho detto già prima, la Roma è la scelta migliore. Nessuno mi ha dato la garanzia del posto di titolare e voglio dimostrare di essere all’altezza. Volevo il 4, ma era occupato, così ho scelto il 44”.

 

La Roma un punto di arrivo? Vuoi rimanere per tutta la durata del contratto?

 

La Roma è un club immenso a livello internazionale, mi sento come arrivato, se dopo qualche stagione ho dimostrato di essere all’altezza di questa maglia, arriverà un’offerta che la Roma reputerà congrua, allora andrò avanti anche io”.

 

Come stai a livello fisico? Impressione di Trigoria?

 

Sono al 100% anche di più ho fatto tutta la preparazione estiva con l’Olympiakos e disputato tre amichevoli. Mi sento già di far parte di una grande famiglia, non oso fare nomi perché ci sono grandi personalità in squadra. Mi hanno già dimostrato che sono il benvenuto”.

 

Può descriversi come calciatore?

"Sono un giocatore veloce e forte fisicamente, leggo bene la fase difensiva come quella offensiva. Punto ad adattarmi alla tattica del mister. Il fatto di avere in squadra i giocatori più forte del mondo può farmi crescere".

 

(Presente in sala stampa anche Vasilis Torosidis, che viene invitato anche a fare l’ultima domanda a Manolas, ndr)

 C’è un calciatore del passato e del presente a cui ti ispiri?

"Ho sempre ammirato Karagounis, Dellas e Torosidis. Come calciatore tipo nel mio ruolo, forse Thiago Silva".

Fonte: Roma Channel

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom