La Squadra

ROMA-CESENA, LE INTERVISTE- GARCIA: "Sono solo concentrato sulla squadra e la società. Le altre cose non le sento" - De Rossi: "Noi e la Juve siamo le squadre più forti, il goal del Genoa? la cosa più bella della serata!"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 29-10-2014 - Ore 22:45

|
ROMA-CESENA, LE INTERVISTE- GARCIA:

Tutte le parole dei protagonisti giallorossi di Roma-Cesena su Insideroma.com:

GARCIA A SKY SPORT

Partiamo dall’analisi della giornata: siete in testa alla classifica, campionato più equilibrato in Serie A?*
Io penso solo alla Roma. Era importante vincere, ogni altro risultato sarebbe stato negativo. I miei giocatori sono stati bravi a segnare il primo gol. Contro queste squadre bisogna aprire il tabellone a favore. Poi abbiamo raddoppiato ed eravamo più tranquilli per finire la gara.

Abbiamo visti molti errori in fase di impostazione rispetto al solito
Eravamo un po’ sottotono nel primo tempo e abbiamo peccato un po’ di impazienza. Abbiamo segnato un bel gol con le nostre qualità, poi nella ripresa abbiamo fatto un gol sfruttando i calci piazzati. Ho notato che ci sono state delle possibilità di andare uno contro uno contro il portiere ma non ci siamo riusciti non per colpa nostra

Astori?
Domani faremo il punto della situazione. L’abbiamo perso per la sfida contro il Napoli, è un peccato. Per Manolas, invece, non sembra un infortunio importante

Il Cesena non si è mai scoperto e non vi ha mai dato spazio. Vi state abituando a giocare con avversari così?
Totalmente vero. Dobbiamo essere consapevoli di questa cosa, dobbiamo manovrare molto per segnare, aprendo spazi. E’ un’altra partita senza subire gol e sappiamo che possiamo segnare in tutti i momenti. E’ importante vedere la Roma pericolosa

Forse un’occasione c’è stata su Hugo Almeida…
Per questo dico che bisogna chiudere la partita, abbiamo avuto anche occasioni prima ma abbiamo trovato un bravo portiere stasera. Il momento importante sono state decisioni non favorevoli che avrebbero potuto portarci al gol, ma noi abbiamo fatto il nostro nonostante queste e abbiamo vinto 2 a 0.

Il gol di Destro cambierà il suo destino stagionale? Continua ad avere una media gol strepitosa…
No, Mattia è un bomber, un uomo d’area. Con l’assenza di Borriello abbiamo solo lui che può fare questa cosa. E’ anche un uomo di qualità, sempre positivo, che aiuta la squadra. Deve migliorare il suo carattere, gli chiedo di avere più carattere in campo. Il suo gol ne è una testimonianza

La scelta del portiere: ci conferma che era d’accordo con De Sanctis? Giocherà Morgan contro il Napoli?
Nella prima serie di 7 partite abbiamo detto che prima dell’inizio della serie avevamo detto che al centro sarebbe stato meglio fermarsi per non farsi infortunare. Inoltre sappiamo che Lukasz è fortissimo e Morgan può preparare al meglio la sfida di sabato

Ha saputo del gol del Genoa dal boato della Curva Sud?
No, ero concentrato sulla partita, ho saputo quando sono entrato nello spogliatoio. L’importante è la Roma, è la settima vittoria in 9 partite, direi che non è male

Sono boati dentro di lei quando la Juve perde?
Sono contentissimo della nostra vittoria, me l’aspettavo. Non c’erano altri risultati positivi. Abbiamo fatto il mestiere dei buoni protagonisti.

GARCIA A MEDIASET

La notizia più bella è stata la vittoria vostra o il gol del Genoa?
La cosa bella era vincere, abbiamo vinto nel modo giusto, era difficile contro una squadra così chiusa segnare il primo gol, lo abbiamo fatto subito e poi abbiamo chiuso la partita nella ripresa

Sembrava una partita facile, potevate chiuderla prima?
Loro non hanno mollato nemmeno un secondo, ma la stessa partita sarebbe potuta finire con due gol di più perchè il loro portiere è stato bravissimo. L’importante è che la squadra ha fatto il suo e ha preso i tre punti. 7 vittorie su 9 partite mi sembrano una strada buona.

Destro è un giocatore che può giocare contro squadre di bassa classifica?
Ovviamente no, Mattia ha giocato bene come al solito, quando giochiamo con queste squadre chiuse è importante avere un centravanti d’area e vista l’assenza di Borriello lui è l’unico che può farlo. C’è un turn over non c’è nessuno più importante di un altro, l’importante è che chi gioca sta al 100% e che tutti giocano l’uno per l’altro.

Eravate increduli al gol del Genoa?
Io non ho visto niente, sono concentrato sulla nostra vittoria, siamo solo ad un quarto del campionato la strada è lunga ci sono tante partite, già sabato a Napoli sarà dura e mi aspetto due belle squadre in campo e che tutto andrà bene.

La partita con il Bayern di mercoledì prossimo peserà su quella del San Paolo di Napoli. Si aspetta una risposta importante proprio dalla partita con il Bayern?
La squadra fino ad adesso ha dimostrato di essere sempre concentrata sul campionato prima e dopo una partita di Champions, conta sempre la partita che arriva poi ci saranno 4 giorni per preparare una trasferta di Champions e avremo tanto tempo per parlare di questo.

GARCIA IN SALA STAMPA

Risultato importantissimo anche per quello che è successo a Genova. Una Roma un po’ impaurita?
No abbiamo avuto tanta fiducia. Quando giochiamo contro queste squadre bisogna aprire il tabellone. Poi per stare più tranquilli dovevamo segnare il secondo e potevamo farne altri. Ma abbiamo trovato un portiere molo bravo. L’ho detto ieri, l’unico risultato positivo era la vittoria e i giocatori hanno fatto il loro mestiere.

Serata straordinaria. Si aspetta critiche ancora?
Quello che conta è la strada della Roma, le altre squadre fanno il loro e non mi importa. Ognuno fa il suo mestiere, io sono conentrato sul mio e facciamo sempre in modo di fare il meglio. Adesso dobbiamo solo recuperare bene perché tra tre giorni andiamo a Napoli: sarà una bella gara e mi aspetto lo sia anche sugli spalti.

GARCIA A RAI SPORT

Particolarmente felice dopo la sconfitta della Juve?
MI aspettavo una vittoria della Roma, abbiamo fatto il nostro, era molto importante vincere e i nostri giocatori hanno fatto il loro mestiere. Non hanno mollato. Poi quando abbiamo fatto il nostro possiamo vedere quelli degli altri.

Le critiche dopo Marassi?
Sono solo concentrato sulla squadra e la società. Le altre cose non le sento, faccio il mio mestiere e gli altri fanno il loro. Siamo sulla strada giusta, un buon punteggio.

Non una bella Roma…
La Roma che vince 2-0 e che poteva fare ancora di più. C’è solo una cosa che conta ora, preparare la partita di Napoli. Mi aspetto una bella partita in campo e fair play nelle tribune.

Destro e Totti insieme?
Lo abbiamo già fatto dipende da tante cose, è possibile farli giocare insieme. Destro è l’unico bomber, l’unico giocatore d’area.

Le parole di Destro e l’uscita dal campo di Iturbe?
Mi piace il carattere dei miei giocatori, lo voglio vedere soprattutto in campo.

DE ROSSI A MEDIASET

Il bello arriva alla fine con il gol del Genoa
Si il gol del Genoa è stato più importante per noi del mio, è un campionato difficile come abbiamo visto noi sabato a Genova e stasera la Juve, quando vai in questi campi trovi difficoltà e noi dobbiamo essere bravi in queste partite a portare a casa i 3 punti

Non perdete mai la pazienza, è un segno di maturità?
Si di maturità, di consapevolezza e di organizzazione poi sono arrivati giocatori forti che non gli levi mai la palla, anche se oggi abbiamo sbagliato tanto. Non mi ricordo una squadra che qui ha palleggiato più di noi a parte il Bayern

Ti ha pesato stare un anno e mezzo senza gol?
Io sono stato un anno e mezzo in testa alla classifica, primo e secondo e sono stato benissimo, chi sa di calcio si accorge che il gol non è il mio compito. Poi se vogliamo trovare come aggravante il fatto che non segno, per dare adito alle voci che ogni volta escono fuori su di me quando le cose vanno male…

Sabato c’è il Napoli, ma sembra tutto purchè una partita di calcio
Il precedente di maggio che lega queste due città è forte, anche se poi noi e i tifosi della Roma non c’entrano niente. Spero che i tifosi del Napoli lo sappiano, l’importante è che non ci sia più rischio di scontri perchè non ce n’è il motivo.

DE ROSSI A SKY 

Questa vittoria assicura l’aggancio
Ho visto adesso. La stagione sarà un’altalena, è dura giocare a Genova, anche con la samp. La mettono sull’aggressività ed è sempre molto difficile. Noi e la Juve siamo le squadre più forti e credo che ce la giocheremo fino alla fine

In questa partita ci avete messo qualcosa di più rispetto al Bayern?
Penso che non abbiamo fatto una grandissima partita rispetto ad altre in cui avevamo stordito l’avversario. Loro non sono mai stati pericolosi a parte il colpo di testa ma forse abbiamo fatto qualche errore di troppo. La fatica la soffrono tutti, anche la Juve

Ti mancava segnare con la Roma?
Sì fa sempre piacere, non è il mio primo obiettivo in campo. Si vede quando giochi a 60 metri dalla porta. Quando giochi da qui cerchi di fare al massimo i tuoi compiti. Quando c’è bisogno di attaccarmi si riapre il discorso sulle mie reti

Te la senti di mandare un messaggio distensivo per la partita contro il Napoli
Sono mesi che lanciamo messaggi distensivi, quella sfida ha esasperato i toni. Sarà una partita maschia e la rivalità è aumentata dopo quel fatto lì. Se vogliamo essere pratici però noi calciatori non c’entriamo niente e neanche i tifosi. Speriamo sia una bella partita e che si abbassano i toni, perché non c’è motivo per tutto questo odio

DESTRO A SKY SPORT

A guardare i dati, primo tempo convincente

Stiamo facendo un'ottima gara, l’importante alla fine è far gol e vincere, dobbiamo portare questo risultato fino alla fine

Pre-Match

HOLEBAS A ROMA TV

Il Cesena?

Non esistono partite facili, tutti vogliono fare il massimo contro la Roma. Giochiamo in casa e vogliamo mettere in chiaro le cose cercando di vincere la partita.

Un’opinione sul gruppo?

Siamo una bella squadra, un bel gruppo con bravi ragazzi. Mi trovo bene con tutti, in particolare con Cole e Nainggolan.

SABATINI A SKY SPORT

Il ricordo di Stefano e Cristian?

Una tragedia insopportabile, non lasceremo sola questa ragazza (in riferimento a Luana De Amicis, ndr), la Roma le sarà vicina per sempre. Ringrazio tutti quelli che hanno testimoniato commozione per questa tragedia.

Si aspettava anche il turn over tra i pali?

Non solo mi aspetto queste scelte ma le condivido, il ragazzo ha qualità e serve un break a De Sanctis: un avvicendamento normale.

Una vittoria in 5 partite, questo ha creato apprensione?

Ci sono perplessità in giro in relazione a questa cosa, ma in campionato abbiamo fatto i risultati che dovevamo fare. La partita con il Bayern è stata negativa, ma la rigiocheremo tra pochi giorni e ci libereremo dalla sindrome di Stendhal. A Monaco sarà un’altra partita e sarà un’altra Roma. La bellezza della Roma? In quella circostanza siamo stati un po’ troppo contemplativi

 

 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom