La Squadra

Roma, Gregucci: "Maicon se sta bene può ancora dare tanto"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 22-07-2013 - Ore 20:15

|
Roma, Gregucci:

Angelo Gregucci, ex collaboratore tecnico di Roberto Mancini al Manchester City, è intervenuto ai microfoni di Centro Suono Sport 101.5 durante la trasmissione condotta da Marco Muscarà, Roberto Rapaglià e Daniele Carboni. L’ex calciatore si è espresso sul nuovo acquisto della Roma, Maicon: "Se sta bene può dare tanto", e su di un eventuale avvicendamento di Mancini sulla panchina della Roma. Nel particolare ha dichiarato:  

La Roma ha appena acquistato Maicon. E’ un calciatore che può ancora dare tanto?

"Se sta bene può dare tanto. E’ un grande giocatore e può essere importante. Ripeto però, dipende da come sta". 

La Roma ha provato ad acquistare un altro terzino del Manchester City, Micah Richards: sarebbe stato un acquisto migliore di Maicon?

"Richards non è abituato ad un calcio tattico come quello italiano. E’ troppo irruento ed anglosassone. Ha avuto molti problemi l'anno scorso, quindi penso che Maicon sia stata la scelta giusta per la Roma, sebbene Richards sia più giovane e già nazionale inglese". 

Secondo alcune indiscrezioni a giugno la Roma avrebbe provato a contattare Roberto Mancini. Solo voci o c’è un fondo di verità?

"Questa domanda va fatta a Roberto Mancini. Per quanto ne so io non c’è stato nessun contatto". 

Come è stata la sua esperienza al Manchester City?

"E’ stata un'esperienza meravigliosa perché gli inglesi sono più avanti a livello organizzativo e a livello di strutture. La serie A non dà più appeal, non avendo i migliori giocatori al mondo. Dobbiamo fare qualcosa per migliorare questa situazione". 

Qual è la differenza tra il calcio italiano e quello inglese?

"Quello inglese è più appetibile e investe molto nel merchandising. In Italia siamo rimasti ancora a Maradona e a Van Basten". 

Come valuta Tevez e Balotelli?

"Tevez è un grande giocatore, ha le palle ed ha molta grinta. Mario ha fatto un percorso più corretto; è meno esposto e ha le potenzialità per entrare nei primi cinque attaccanti al mondo". 

Quali sono stati i problemi del City durante l’ultimo anno?

"Non credo che abbiamo fatto molto male l’ultimo anno: abbiamo fatto una finale di FA Cup e abbiamo vinto la Supercoppa contro il Chelsea, che in finale di stagione ha trionfato in Europa League. Potevamo fare di più, ma abbiamo comunque fatto una buona stagione". 

C’è un giocatore del City che l’ha impressionata di più?

"Un po' tutti, anche se Aguero penso che possa diventare un grande giocatore". 

Jovetic al City? 

"Non lo so. Penso che sia un ottimo talento e in futuro farà vedere le sue potenzialità".

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom