La Squadra

ROMA-TORINO, conferenza stampa GARCIA: "Domani siamo carichi e vogliamo vincere. Guardando Totti capisco che il talento non ha età"

condividi su facebook condividi su twitter Di: Lorenzo Imperiale 08-11-2014 - Ore 13:11

|
ROMA-TORINO, conferenza stampa GARCIA:

Archiviato il capitolo Champions League, leagato al Bayern Manaco, la Roma si rituffa in pieno nel campionato per allontanere le critiche, seppur minime, e riprende a vincere con continuità. Garcia si presenta in conferenza stampa a Trigoria alla vigilia del match con il Torino consapevole di dover far risultato, la fiducia nella squadra è tanta ed oggi si saluta anche il recupero di Kevin Strootman che domani si siederà con i compagni in panchina. Queste le parole del tecnico francese:

Che partità sarà con il Torino? De Sanctis rischio di perdita di fiducia?

"Faremo di tutto per vincere la gara di domani, siamo motivati e carichi per tutta la stagione. Assolutamente no è un portiere forte domani giocherà lui è importante sul piano psicologico i difensori si fidano di lui".

Lo stato d'animo con il quale la squadra affronterà domani la partita?

"Abbiamo tanta voglia di giocare questa partita siamo molto carichi abbiamo e chiuso questo capitolo Champions ancora in corsa per passare il girone cosa molto importante dopo le partite con il Bayern. Noi vogliamo tornare a vincere subito e stiamo bene".

Auguri ad Alex Del Piero da parte di Totti, due giocatori che hanno dato tanto con il capitano che a 38 anni ancora gioca mentre l'ex Juventino è andato in India come reputa questa differenza?

"In Francia è molto raro vedere giocatori di una certa età giocare ad alti livelli. Ma a guardare Francesco si capisce che il talento non ha età. E' incredibile vederlo giocare l'esperienza e la qualità che dà sul campo e fuori".

Domani è una partita che va vinta assolutamente anche per lasciarsi alle spalle un periodo difficile. Si può chiudere così questa piccola crisi?

"Prima della sosta è sempre meglio vincere e noi giochiamo per quell'obiettivo, questo periodo è stato un po' particolare perché abbiamo giocato contro il Bayern Monaco. Ma io sono tranquillo e andiamo per la nostra strada con il nostro gioco e la fiducia in noi stessi. Dobbiamo continuare a fare di tutto sopratutto pe ri nostri tifosi che ci hanno sempre sostenuto in ogni momento, hanno sempre cantato e sostenuto anche a Monaco".

Critiche troppo eccessive sulle due partite contro il Bayern?

"All'alandata abbiamo provato a fare il nostro gioco e abbiamo visto che può succedere quello che è successo. nella partita di ritorno abbiamo provato a non rischiare niente a pèrovare a tenere una gestione dle pallone differente e niente ora pensiamo a domani ed essere all'altezza".

Quattro partite senza gol è un dato preoccupante?

"Abbiamo bisogno di più qualità sotto porta. Con la Samp abbiamo creato poco e già l'ho detto con il Napoli siamo stati poco cinici domani dobbiamo essere bravi a concretizzare le occasione che arrivano. Domani l'importante è segnare un gol in più domani sarà quello l'atteggiamento".

Perdita di Maicon, Castan, quei giocatori che permettevano di fare un certo tipo di gioco ora la Roma non sembra riuscirci è d'accordo?

"Non dò molto conto agli infortuni, è vero che Maicon è un giocatore che offende molto ma ora ci sono questi calciatori, dobbiamo essere più bravi in fase offensiva i centrocampisti devono rischiare di più poi quando tornerano gli infortunati ci adatteremo"

Troppa sicurezza in se stessi non ha paura di una perdita di fiducia?

"No assolutamen noi siamo consapevoli dei nostri mezzi e di quello che possiamo fare. Poi è chiaro che c'è un calo ma questo è normale tante partite ci sono tanti giocatori fuori, lo so che è normale essere giudicati fa parte del gioco sono legato ai risultati . Abbiamo delle convinzione delle certezze certo no, nel calcio chi è che ne ha? Però siamo consapevoli dei nostri mezzi".

Troppe critiche nei confronti di Destro magari anche immeritate?

"Mattia deve solo convincere il suo allenatore io so che è forte che ha delle qualità, è il nostro capocannoniere cis ono tante partite e non tutti giocano abbiamo un reparto offensivo ricco di giocatori e il discorso vale per tutti bisogna solo lavorare".

C'è un calo fisico? O la preparazione è servita proprio a questo? La sensazione è che la Roma arrivi sempre seconda sulla palla.

"No non sono d'accordo, è normale non avere smepre la massima della forma ma lavoriamo su un tipo di calcio. Domani la squadra sarà pronta e preparata se poi cis ono degli infortunati nellos tesos ruolo e per molto tempo è normale andare in affanno ma siamo preparati".

Finalmente torna Strootman. Doamnis arà convocato con la Primavera?

"No domani Kevin si siederà in panchina con noi"

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom