La Squadra

Roma-Zeman: c'eravamo tanto amati. Multa in arrivo per il boemo

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 24-04-2013 - Ore 11:21

|
Roma-Zeman: c'eravamo tanto amati. Multa in arrivo per il boemo

Come riporta il Corriere dello Sport, la Roma non ha gradito le esternazioni a mezzo stampa di Zeman che nel giro di poche ore ha rilasciato 3 interviste prima a Rai Sport, poi a Corriere dello Sport e Gazzetta.

Alla Roma non è piaciuto proprio niente di tutto quello che ha detto l’ex mister giallorosso. Indiscrezioni da Trigoria raccontano di un Baldini e Sabatini letteralmente imbufaliti che hanno avuto anche un rapido consulto con James Pallotta sull’argomento  Con ogni probabilità, Zeman verrà multato.

Ma facciamo un passo indietro e riportiamo alcuni dei passaggi che non sono piaciuti in casa Roma:
 

LA ROMA E I DIRIGENTI - "Con i dirigenti ci sono state delle incomprensioni, avevamo filosofie diverse. Mi hanno offerto un biennale e sinceramente, avendo poi capito come la pensavano, mi sono chiesto anch'io perché mi avessero preso. Credo però che gli abbonamenti sottoscritti abbiano coperto in larga parte il mio stipendio".

I SINGOLI: DA DE ROSSI A STEKELENBURG - "Io ho sempre fatto le mie scelte guardando quello che succedeva in allenamento. Il dualismo tra Tachtsidis e De Rossi non l'ho creato io. Io ho soltanto valutato quello che vedevo durante la settimana: il greco si applicava e De Rossi invece, che negli ultimi anni ha avuto una media/voto mediocre, no.

Osvaldo? Con me ha segnato tanto, ora invece non ci riesce: non credo a questo punto che fossi io il problema.

Su Stekelenburg invece c'è da chiarire un equivoco. Io ho sempre puntato su di lui ma dopo il suo infortunio non è rientrato con l'ambizione di riprendersi il posto, tanto che se ne voleva andare al Fulham. Infine, posso dire di essere contento di aver lanciato un fenomeno come Marquinhos".

Anche noi di Insideroma ci aspettiamo una presa di posizione “Ufficiale” da parte della società giallorossa. Il mister Boemo, risulta infatti, ancora un tesserato AS Roma, quindi ogni passaggio e/o interviste dovrebbero essere regolamentate dall’ufficio comunicazioni della Roma.

Quando ciò non avviene (e in questa circostanza non ci sembra che l'ex mister Zeman abbia chiesto di poter rilasciare dichiarazioni) bisognerebbe intervenire con una multa o un warning. Anche perché la Roma è una società quotata in borsa, e questo tipo di interviste (in particolare il passaggio relativo a De Rossi) di certo non aiuta, nè in termini di “immagine” nè sul piano prettamente economico e di eventuale calcio mercato.

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom