La Squadra

Rudi Garcia e la Champions, un amore che deve ancora sbocciare

condividi su facebook condividi su twitter Di: Davide Aprilini 16-09-2015 - Ore 10:01

|
Rudi Garcia e la Champions, un amore che deve ancora sbocciare

LILLE - Il francese sulla panchina del Lille si qualifica ai Gironi di Champions League per due anni consecutivi: 2011-2012 e 2012-2013. L'esordio in Champions League è doloroso: due pareggi contro il Trabzonspor, due sconfitte contro l'Inter, una vittoria per 2-0 contro il CSKA e sempre con i russi un pareggio per 2-2 tra le mura amiche. Risultati che valgono l'ultimo posto nel Gruppo B con 6 punti, 6 gol fatti e 6 gol subiti. Stessa sorte nella stagione successiva (2012-2013), dove nel Gruppo F incontra Bayern Monaco, Valencia e BATE Borisov. Anche in questo caso il Lille chiuse all'ultimo posto, con 3 punti, 4 gol fatti e 13 subiti. Un bilancio negativo accompagnato dal 6-1 subito dal Bayern Monaco e dalla sconfitta casalinga per 1-3 per mano del BATE Borisov, prossimo avversario della Roma.

ROMA – Dopo aver riportato i giallorossi in Europa passando per la porta principale, Rudi Garcia non riesce a passare il Girone di ferro composto da: Bayern Monaco, Manchester City e CSKA Mosca. Volendo guardare il lato positivo, la Roma non uscì ultima nel girone come i precedenti di Rudi con il Lille. Arrivando penultima nel Gruppo E con 5 punti, alla pari con l'ultima classificata che fu il CSKA Mosca, 8 gol fatti e 14 subiti (di cui 7 nella batosta contro il Bayern Monaco), la Roma si qualificò in Europa League, dove poi venne eliminata dalla Fiorentina.

OGGI - Rudi Garcia inizierà la sua 4a Champions League in un gruppo sì complicato ma abordabile, con l'obiettivo di centrare il passaggio agli Ottavi di Finale di Champions League. Il tecnico di Nemours ritroverà il BATE Borisov, sua vecchia conoscenza che non va assolutamente sottovalutata. Si inizierà subito in salita con la difficile prova odierna contro i campioni d'Europa del Barcellona. "Non è decisiva" come sottolinea Nainggolan, l'importante sarà non sfigurare e sfoggiare una prestazione che faccia capire da subito che la Roma è competitiva e un osso duro da affrontare. L'organico della Roma di questa stagione è decisamente superiore alle rose avute a disposizione da Rudi Garcia nelle sue tre precedenti esperienze. E' stato già sottolineato più volte come il francese abbia finito gli alibi, che il mercato è stato fatto per mettergli a disposizione una squadra che possa portare trofei in bacheca sin da questa stagione. Passare il Girone e qualificarsi agli ottavi è un obiettivo alla portata della Roma che, sulla carta, è inferiore solo al Barcellona all'interno di questo girone di Champions League. La Roma, in Europa, dovrà cambiare marcia a cominciare, in primis, da Rudi Garcia.

Fonte: Davide Aprilini - InsideRoma.com

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom