La Squadra

Rudiger: "Voglio mettercela tutta e tornare a spingere, con la Roma ho un contratto e sono felice"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 30-06-2016 - Ore 11:20

|
Rudiger:

Antonio Rudiger svela così a Sport-Bild di non avere pianto: "Lacrime? No, anzi. Nonostante tutto ho sorriso. In una situazione del genere bisogna essere forti".  Il difensore tedesco ha poi aggiunto:

 

Come ti senti dopo l'infortunio?
“Bene, grazie. E' durato 45 minuti l'intervento, ora posso camminare con calma ma senza stampelle. Il percorso di guarigione sta andando secondo i piani”.

 

Come è successo l'infortunio?
“Ho sentito un forte trauma. Ho fatto subito un test medico e il dottore mi ha detto: "Toni è rotto, mi dispiace"

 

Sembri sereno
“Lo sono infatti. E' stato brutto infortunarsi ma fa parte del calcio. Mi è capitato altre volte di infortunarmi al ginocchio e sono cose che conosco”.

 

Dopo l'infortunio hai cenato con la squadra
“Sì, volevo salutare i ragazzi. La situazione vicino a me era serena. Ho accettato quello che mi era capitato”.

 

Hai parlato con Loew?
“Sì, mi ha parlato e detto: "Tornerai presto". Mi ha anche scritto un sms dopo l'operazione. Ma tanti giocatori lo hanno fatto: Emre Çan, Julian Draxler, Lukas Podolski, Mesut Ozil, Sami Khedira, Mario Götze, Shkodran Mustafi. Tutti mi hanno scritto, avevo WhatsApp pieno di messaggi”.

 

E Jerome Boateng lo hai sentito?
“Ma certo. Con lui in realtà ho un contatto quotidiano”. 

 

Con Hummels forma una bella coppia
“Stanno giocando davvero bene. Boateng è il leader difensivo: per me è il difensore centrale più forte del mondo”.

 

Per quanto riguarda il futuro, rimarrai alla Roma?
“Ho un contratto e sono felice in Italia. Adesso devo guarire e tornare a lavorare forte. Poi nel futuro vedremo che succederà...”.

 

Fonte: Corriere dello Sport/Sport Bild

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom