La Squadra

Sabatini: "In questo momento vittime di una frustrazione tecnica"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 20-02-2015 - Ore 11:22

|
Sabatini:

Il ds della Roma, Walter Sabatini, è intervenuto ai microfoni di Roma Radio all'indomani della partita di Europa League pareggiata per 1-1 contro il Feyenoord. Queste le sue parole:

"Per fortuna scorrono le immagini di alcune cose di ieri sera che rivedo barlumi di Roma, bellissima. Come l’azione di Totti e verde, o la palla gol di Torosidis. Mi fa piacere, la Roma potrebbe ancora recuperare e sicuramente lo farà: le sue giocate, trame offensive. I ragazzi vogliono questo, con loro l’allenatore. Abbiamo giocatori forti, nonostante quello che si dice. Questi sono giocatori molto forti e lo dimostreranno. E’ innegabile che in questo momento abbiamo una frustazione tecnica, non vinciamo ma non perdiamo neanche".

Cosa serve a questa squadra per ritrovare forza?
"Trovere le cause reali è difficile, sono stato nello spogliatoio e i ragazzi si guardano come sempre. In questo momento c’è un po’ di inibizione da parte di qualcuno e preparazione precaria. Garcia è lo stesso grande allenatore dlelo scorso anno. Ci ritroveremo, ma forse alcune scete che io ho fatto possono essere discutibili".

Per esempio?
"Forse abbiamo bisogno di un paio di zampate decisive, le partite le stiamo facendo: ho fatto scelte a gennaio delle quali mi assumo le responsabilità. Doumbia e Ibarbo sono forti e lo dimostrano. Forse ho sbagliato tempi o modi: Ibarbo al ritorno dall’infortunio, Doumbia in Coppa Africa. Forse avrei potuto  fatto scelte diverse riguardo l’immediatezza. Avrei potuto fare scelte diverse ma non rinnego le scelte sul valore dei giocatori. Sappiamo chi è Doumbia: il vero Doumbia ieri sera avrebbe fatto 2 gol ma abbiamo tutto il tempo".

Pjanic non sta rendendo?
"I tifosi non vorrebbero costruire questo pensiero. Pjanic ieri non ha trovato la giocata vincente ma dal punto di vista del sacrificio e della corsa è stato incomiabile. Quando ritroverà le sue giocate troveremo il centrocampista di livello internazionale. Forse i giocatori in questo momento dovrebbero mettere qualcosa in più, ma non so bene cosa".

Risposta sulla preparazione atletica sbagliata?
"A volte ci sono risultati che una vittoria e una situazione favorevole ti fa sentire leggero, mentre se persi succede il contrario. L’allenamento è teoria, non esiste un risultato scontato. La condizione della squadra è sufficiente, lo sprint lo troveremo nel tempo. In questo momento non ci sono colpevoli, la Roma non declina nessun impegno e raggiungeremo gli obiettivi".

Se potesse migliorare una cosa?
"Vorrei che la squadra ritrovasse l’armonia tecnico tattica che tutti raccontavano. La Roma non si è accesa per una settimana ma per un anno e mezzo ed è stata raccontata per cose sublime. Dobbiamo giocare la partita di ritorno ancora, vorrei ritrovare la leggerezza del gioco".

L’Olimpico?
"Il calcio produce miracoli, il nostro campo è stata la nostra forza e tornerà ad esserlo".

Il compleanno di Garcia?
"Il nostro mister è un giovanotto, gli auguro di ritrovare la leggerezza nella squadra. Crede nei suoi giocatori e riuscirà a tirarli fuori da questa situazione".

Fonte: Roma radio

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom