La Squadra

Spalletti: "Sapevo di avere una squadra forte e stasera ne ho avuto la conferma"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 17-08-2016 - Ore 22:46

|
Spalletti:

SPALLETTI A MEDIASET PREMIUM

"Sono molto contento della prestazione dei miei calciatori. In generale è stato un piacere. Se però devo fare il tecnico che analizza la partita c'è una cosa che diventa fondamentale. Dopo essere passati in vantaggio, sul finale del primo tempo abbiamo perso palla forzando la situazione senza che loro ce la venissero a prendere. Si poteva gestire la partita, perché erano loro che dovevano creare spazi, invece abbiamo forzato la situazione. Abbiamo perso palloni e subito cartellini che potevamo evitare che però hanno condizionato la gara. Un buon inizio partita, la squadra ha lottato e creato situazioni da gol. La squadra mi è piaciuta tantissimo. Dal punto di vista fisico? Abbiamo perso qualche palla di troppo e abbiamo concesso a loro quelle azioni che poi ti mettono nelle condizioni di faticare. Il metterti in condizioni di rincorrere sempre l'avversario, crea una difficoltà fisica e mentale enorme. E' stato il principio che ha ribaltato il campionato della Roma lo scorso anno. Contento? Stasera nello spogliatoio abbiamo dovuto riordinare le idee per la nuova disposizione tattica del secondo tempo, perché è cambiata la partita. Quell'appunto sull'esperienza e sul ritmo da avere nella partita, un appunto lo dobbiamo fare. Edin ha fatto una grandissima partita, può sfruttare meglio, ma ha voluto evitare il calcio di rigore. E' venuto a marcare sempre il mediano degli avversari, ha compattato la squadra. Sapevo di avere una squadra forte e stasera ne ho avuto la conferma. Noi abbiamo tentato di far la partita sempre, loro anche dopo l'1-0 non hanno mai trovato la palla, ed hanno deciso di tornare nella metà campo. Perciò è più difficile trovare gli spazi. Invece abbiamo fatto qualche verticalizzazione di troppo e gli abbiamo concesso il pallino a loro. Dato il pallino a loro, sono una squadra forte, è cambiata la partita. Entrano nella zona trequarti e vanno oltre la linea della difesa. Hanno tutti questi giocatori trequartisti bravi a livelli tecnico e fanno questo gioco. Abbiamo preso cartellini che ci hanno penalizzato. Però la loro linea difensiva scappava sempre prima. Dzeko? Io sta dalla sua parte tutto l'anno, può stare tranquillo. Vermaelen errore grave? Il fatto dell'esperienza mi riferivo a questi episodi, lui ha esperienza. Il primo è peggio del secondo cartelliino, il secondo cartellino può rischiare qualcosa, ma il primo è sbagliato. Per quello che abbiamo espresso, non posso avere tutti e due i centrali ammoniti". 

 

CONFERENZA STAMPA POST-PARTITA DI LUCIANO SPALLETTI 

"Io sono soddisfatto sia del primo che del secondo tempo, mi fa piacere aver visto questa seconda faccia, che non conoscevo. Mi aspettavo questo tipo di partita, mi aspettavo che cominciassimo con personalità, che facessimo la partita. Probabilmente mi aspettavo anche che dopo il vantaggio giocatori esperti e forti come i nostri sapessero gestire di più quei momenti dove gli abbiamo concesso il pallino, in cui abbiamo fatto ripartenze avventate, allungando la squadra, lasciando la gestione e facendo il loro gioco. È tradizione del club trovare giocatori che hanno qualità, estro, che ti si mettono con gli esterni sulle vie di mezzo, che fanno palla sui piedi e palla sopra. Quando abbiamo concesso qualche cosa di troppo a loro ci hanno preso dei vantaggi. Speravo in qualcosa meglio dal punto di vista dell'esperienza. Sono stati bravi dal punto di vista della disponibilità e nella ricerca dei contrasti".

SPALLETTI A ROMATV

"La Roma non ha provato, ha fatto la prestazione, poi nella ripresa c'è stato il loro ritorno e abbiamo commesso qualche leggerezza, loro sono esperti di questa competizione e ne hanno approfittato. Dopo che gli abbiamo dato il vantaggio ci siamo ripresi e abbiamo portato a casa il risultato con un po' di difficoltà. Dzeko e Salah? Anche De Rossi e Strootman hanno giocato bene, anche Nainggolan e Jesus e Alisson, me lo aspettavo forte e ha iniziato spesso l'azione con i piedi, non era abituato e l'ha fatto pure bene, anche Perotti stava giocando bene poi ho dovuto toglierlo dopo l'espulsione per dare equilibrio. Sono soddisfatto e sono convinto che faremo esperienza di ciò che è accaduto oggi. Vermaelen? Poverino, è ancora seduto dentro gli spogliatoi, quella cosa lì ha cambiato la partita perché abbiamo subito il ritorno del Porto. Nel ritorno sarà difficile, mi aspetto che il nostro pubblico sia presente come ha fatto oggi quello del Porto, il pubblico è la prima arma e non giocheremo per lo 0-0, se vieni ti diverti.".

 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom