La Squadra

Spalletti: "Abbiamo fatto una grande partita"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 04-03-2016 - Ore 22:54

|
Spalletti:

LUCIANO SPALLETTI A PREMIUM

"Noi dobbiamo giocare a calcio e se possibile di divertirci e divertire. Se si fanno risultati così importanti diventa tutto più gustoso. Servono piedi a terra e si guarda avanti. Stasera grande partita, siamo scesi in campo togliendo il possesso palla alla Fiorentina. Ci siamo riusciti, era la chiave della partita. Loro hanno accusato un pochino di fatica e di risultato. La Fiorentina di solito mantiene ritmi altissimi. Penso che il primo tempo ha influito parecchio. Hanno fatto fatica. Madrid? Siamo più preoccupati noi di loro, abbiamo il difficile da fare ma andiamo a giocarcela. Comportamenti di Salah giustissimi? E' un gran calciatore se si mette nelle condizioni di puntare negli spazi ampi diventa difficile da fermare. Velocità e tecnica che ti fanno male. Keita ha fatto una grande gara, è stato attento sugli uomini che giocano sulla trequarti come Borja, Ilicic e Bernardeschi, riusciva a non far spaccare la difesa. Ha fatto una pulizia eccezionale. Loro sono bravissimi a giocare, abbiamo provato più volte a pressarli e ripartire velocemente e questo ha fatto la differenze. El Shaarawy e Salah sono bravissimi a fare questi strappi, Pjanic e Nainggolan si allungano. Le uscite sugli esterni? Si perché giocare uno contro uno negli spazi larghi era favorevole. Stasera la Fiorentina ha trovato una squadra in forma come la loro. L'uscita di Borja li ha penalizzati però abbiamo fatto una grande partita. Scontro diretto con la Juve? Bisogna fare un passettino alla volta, meglio rimanere tranquilli". 

SPALLETTI SKY:

Totti? Io lo vedo tutti i giorni in allenamento. Ha fatto un bell'effetto. Poi n giova anche la squadra perchè quando lo metti dentro il pubblico partecipa di più. Oggi si è visto un gruppo che sa fare tutto? Si secondo me la squadra ha fatto una grande paartita, perchè ha fatto la cosa più difficile che c'era da fare, togliere il palleggio alla Fiorentina. I miei calciatori sono saltati addosso bene a loro e ogni volta che si riconquistava si andava a fare ripartenza. Poi loro nel primo tempo hanno abbassato un pò il ritmo, un pò perchè erano anche un pochettino stanchi. Formula senza centravanti? E' evidente che questa squadra ha degli equilibri e delle qualità. Si può giocare anche in tanti altri modi. Questi ragazzi si riconoscono in queste posizioni, il centrocampo folto ci permette di fare bene. Non date punti di riferimento? Keita? Seydou ha tolto la verticalizzazione a loro e ha permesso agli altri centrocampisti di scambiarsi i ruoli. Gli altri possono scambiarsi di posizione, anche lo stesso Radja sa giocare in trequarti e quando la squadra recupera ci mette un attimo ad arrivare in area di rigore. Oggi avevamo anche entusiasmo, ha partecipato anche il pubblico. Grande partite, grande vittoria contro un grande avversario. Cinque punti dalla Juve? Secondo me sono tantissimi perchè poi bisogna valutare cosa fanno davanti. Hanno fatto un solo pareggio e tutte vittoria. La Juventus è una squadra fortissima nella testa, oltre che cattiva. La società della Juve ha fatto assumere ai suoi giocatori le sembianze di un giocatore tosto. Prima le partite non le chiudeva mai la Roma... Io dovevo riuscire a farli essere più tranquilli e fargli riconoscere che hanno delle qualità. In questo senso mettere un centrocampista in più aiuta. Anche stasera poi il rigore aveva determinato un pò di problemi a livello psicologico. Noi di testa non la prendiamo. Bisogna giocarla la palla. Quella del possesso è una qualità che ci serve per riprendere autostima nei nostri mezzi.

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom