La Squadra

Su il sipario per Rudi Garcia

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 19-06-2013 - Ore 12:00

|
Su il sipario per Rudi Garcia

(Il Romanista – D.Giannini) Quel “Forza la Magica”pronunciato da Rudi Garcia lunedì nel giorno del suo arrivo nella Capitale non è stato casuale. Nel senso che avrebbe potuto dire semplicemente“Forza Roma”. E invece è andato oltre, dimostrando di conoscere già un po’ la realtà nella quale è piombato. Facendo capire di essere già pienamente dentro la nuova avventura. Una full immersion, la voglia di non trascurare nulla, a cominciare dalla lingua. Solo l’italiano, non vuole che si parli altro. A quelli che dentro Trigoria per cortesia nei suoi confronti provavano a rivolgersi in francese, lui rispondeva in italiano, si sforzava di farlo. Un bel segno. Nel giro di pochissimo tempo Rudi sarà in grado di affrontare le conferenze stampa senza traduttore.

 

Quello che probabilmente invece oggi ci sarà ancora, nel giorno della sua presentazione ufficiale davanti ai giornalisti italiani dopo il prologo di New York accanto al presidente Pallotta. La sua avventura però è già cominciata. Garcia dal momento in cui ha messo piede dentro al Fulvio Bernardini non ha perso tempo. Lo ha fatto lunedì, lo ha fatto anche ieri dopo aver trascorso la notte sempre lì a Trigoria. L’ha girata da cima a fondo per cercare di scoprire tutto ciò che gli potrà essere utile: i campi, ovviamente, ma anche gli spogliatoi. Occhi puntati perfino sulla palestra e su alcuni macchinari che il neo tecnico giallorosso avrebbe chiesto di portare nel ritiro di Riscone (le date definitive dovrebbero essere annunciate proprio oggi, ma si dovrebbe partire tra il 10 e il 12 luglio per fare ritorno il 26). Che sarà solo la prima parte del lungo precampionato che proseguirà con la tournée negli Stati Uniti nel corso della quale ci sarà anche l’amichevole contro l’MLS All-Stars il 31 luglio a Kansas City.

 

E nella attenzione rivolta agli “attrezzi” della palestra romanista c’è molta della cultura del lavoro di Rudi Garcia, che è arrivato con l’eco delle sue frequenti doppie sedute di allenamento. Al Lille le faceva svolgere tre volte a settimana: mattina in palestra e pomeriggio in campo con il pallone. Si parlerà anche di questo nella conferenza stampa di oggi. O almeno gli verrà posta la domanda, così come gliene verranno fatte tante altre: sulla sua idea di calcio, sui giocatori si cui punterà, su quelli da trattenere a tutti i costi. Si cercherà di capire quale è la sua idea per riportare la Roma lì dove non è stata negli ultimi due anni. Cronisti, telecamere, microfoni: ci sarà il pienone oggi alle 15.30 a Trigoria. Rudi lo sa, e non vuole lasciare nulla al caso neppure su questo. «Domani sarà qui?» ha chiesto ieri al responsabile della logistica Tonino Tempestilli che lo aveva accompagnato nella sala della conferenza stampa. Sì è lì che comincerà l’avventura di Garcia sulla panchina della Roma. Anzi, è già cominciata. Rudi è pronto

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom